menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legge di bilancio, il SIAP contro il Governo: "Noi poliziotti vittime di spot elettorali"

Il segretario provinciale di Trieste Fabrizio D'Andrea rincara la dose sul Governo giallo-verde. "La Legge di Bilancio promossa dal Governo del “cambiamento” così com’è concepita ad oggi e viste le cifre che circolano è fortemente deludente per i poliziotti e per tutti gli operatori dei comparti Sicurezza, Difesa e Soccorso Pubblico".

"La Legge di Bilancio promossa dal Governo del “cambiamento” così com’è concepita ad oggi e viste le cifre che circolano è fortemente deludente per i poliziotti e per tutti gli operatori dei comparti Sicurezza, Difesa e Soccorso Pubblico". Le parole sono del segretario del SIAP di Trieste Fabrizio D'Andrea, rappresentante del sindacato che nella giornata di oggi è impegnato nel lavoro di volantinaggio di fronte alla Questura e alla Prefettura del capoluogo regionale. 

"Necessari almeno 100 milioni di investimenti"

D'Andrea ha rimarcato come le "risorse finanziarie sono irrisorie per il rinnovo del contratto di lavoro, così come sono insufficienti per i decreti correttivi del riordino delle carriere: sperequazioni e mancati riconoscimenti delle anzianità pregresse nelle qualifiche di tutti i ruoli non possono essere sanati da una previsione di spesa di 70 milioni di euro a fronte degli almeno 100 milioni indispensabili". Il segretario ha affermato che "ancora una volta le donne e gli uomini in divisa costretti a vedere vanificate aspettative? Ancora una volta siamo vittime di annunci e spot elettorali? Il SIAP non ci sta". Il volantinaggio è previsto fino alle ore 13 di oggi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

Cura della persona

Scrub fai da te: la ricetta super naturale per labbra perfette

Guida

Ancora sole ma minime fino ai 4 gradi: il meteo per domani 9 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento