menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Lettera Viva" , 200 mq di libri, musica e cultura: in Viale è nato il nuovo caffè letterario (FOTO)

Al posto di "Natura Viva" nasce "Lettera Viva", un caffè letterario che vuole ricordare alle persone il piacere di stare insieme

In Viale XX Settembre, 31/B, al posto di Natura viva, è nato da poche settimane Lettera Viva, un nuovissimo locale affascinante con Iibri, candele, musica e una meravigliosa e candida luce naturale che filtra dall'alto. Con ben 200 mq di voglia di fare e idee, Lettera viva è un caffè letterario che vuole regalare alla città uno spazio dove far vivere la cultura di Trieste e ricordare il piacere di stare in compagnia.

«Il progetto è nato come un' iniziativa legata all'informatica: volevamo creare uno spazio dove mettere a disposizione dei computer per colmare il divario digitale a Trieste. Quando parlo di questo divario, penso agli anziani per esempio, che si sono trovati catapultati in una nuova epoca e magari non sanno utilizzare strumenti semplici come la posta elettronica». ha dichiarato Scharliane Pereira, una delle titolari del locale a conduzione familiare.

«In seguito – ci spiega Scharliane – l'idea è cresciuta e abbiamo inserito la caffetteria che punta a dare un servizio curato proponendo sempre prodotti di qualità. Poi sono arrivati i libri: non volevamo limitare il bookcrossing ad uno spazio piccolissimo, così abbiamo creato una vera e propria libreria e ad oggi abbiamo più di 1000 titoli».

Lettera viva ha subito creato una piccola rete con le varie realtà culturali triestine e ospita diversi concerti, conferenze, incontri, mostre d'arte: «Siamo molto aperti da questo punto di vista. Natura viva era molto cara ai cittadini - per questo la scelta di mantenere l'aggettivo "viva" nel nome- e quindi pensiamo che questo posto debba far parte della città ed essere concepito come un progetto per i cittadini. Cerchiamo idee, proposte perchè per rendere questo locale vivo e, soprattutto, rendere viva la lettura, la scrittura, l'arte, non possiamo riuscirci da soli».

24291543_1559588117429236_3169094467019419433_o-2

«L'idea è proprio quella di creare una scatola e regalarla alla città: realizzare un posto di condivisione. Anche l'arredamento rispecchia questo concetto: l'ambiente è molto intimo, volevamo ricreare l'aria di casa. Le candele, la tavola rotonda al centro, la musica - classica al mattino e jazz la sera- a basso volume, vogliono invitare i clienti a stare insieme, a parlare, a guardarsi negli occhi. Abbiamo dimenticato come ci si rapporta e ci siamo allontanati l'uno dall'altro».

Ed effettivamente, dopo aver passato pochi minuti all'interno del locale, si ha l'impressione di conoscerlo già, di averci già vissuto in qualche modo. L'intimità e la familiarità che "Lettera Viva" riesce a comunicare si riflette nel viso dei clienti che, nonostante la struttura sia lì da molto tempo, riescono ancora a sorprendersi e innamorarsi ancora una volta dei tesori nascosti della nostra città.

«Spero davvero che chiunque entri qui dentro riesca a voler bene a questo posto almeno quanto gliene vogliamo noi» conclude la titolare.

Lettera viva offre colazioni e apertivi con buffet. Vini locali e prodotti unici e genuini vi aspettano in un posto unico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Tradizioni del Carso: perché andar per osmize

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento