Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Istruzione, Panariti: «La lettura ci rende cittadini consapevoli»

L'assessore a Istruzione e Formazione del Friuli Venezia Giulia, Loredana Panariti, alla quinta giornata regionale di formazione per l'educazione alla lettura

«Leggendo un libro dialoghiamo con i personaggi, ci confrontiamo con le loro vite, impariamo a confrontarci con la complessità e raffiniamo il nostro senso critico: diventiamo più capaci di comprendere gli altri e di stabilire con loro relazioni».

Lo ha affermato l'assessore a Istruzione e Formazione del Friuli Venezia Giulia, Loredana Panariti, intervenendo a Udine, presso l'auditorium della Regione, alla quinta giornata regionale di formazione per l'educazione alla lettura.

L'intesa siglata dagli assessori regionali Panariti, Telesca (Salute) e Torrenti (Cultura) e sfociata nell'accordo multisettoriale per la promozione della lettura 0-18 favorisce la partecipazione, lo scambio di informazioni e l'adozione di un metodo basato sul confronto che promuova una nuova visione di continuità delle azioni, dalla nascita alla prima maturità.

«Il lavoro condiviso tra tanti soggetti - ha evidenziato Panariti - ci permette di valorizzare il programma regionale e l'interesse per il tema trattato è dimostrato dall'affollamento della sala per l'incontro odierno, aspetto che ci fa ben sperare per il futuro della nostra società e dei nostri giovani».

«Significa - ha aggiunto l'assessore - che abbiamo imboccato una strada per rafforzare la lettura, favorire l'inclusione sociale e aprire l'accesso alla fruizione della lettura a un numero sempre più ampio di ragazze e ragazzi, aumentando le occasioni di partecipazione, di scambio e di confronto».

La 5. giornata regionale di formazione alla lettura aveva per tema proprio Nei Panni degli Altri per evidenziare come la lettura di un libro permetta di acquisire le esperienze di altre persone, di superare ostacoli e difficoltà, di conoscere chiavi di lettura e vie d'uscita utili nella vita adulta e di ogni giorno.

L'evento si è infatti sviluppato attraverso il confronto con voci autorevoli a livello nazionale e internazionale della letteratura per l'infanzia e il contributo di ricercatori e autori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istruzione, Panariti: «La lettura ci rende cittadini consapevoli»

TriestePrima è in caricamento