Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

I libri nell'era del Covid: malgrado le restrizioni il mercato è in aumento

Il settore non ha conosciuto crisi. Anzi, a ben vedere, i numeri sono confortanti e dimostrano un progressivo aumento di lettori e fruitori

Il settore culturale, a causa delle numerose chiusure per il Covid-19, ha vissuto un momento di profonda trasformazione. Dalla didattica a distanza ai numerosi musei interattivi, passando per lo streaming di spettacoli teatrali, è come se questa rivoluzione fosse piovuta dal cielo senza che mai vi sia stato il tempo reale di una progettazione.

Rinnovarsi è stata in molti casi la parola d’ordine. Ma non per tutti. L’oggetto “libro”, sia nella sua forma cartacea che in ebook, non ha conosciuto crisi.
Anzi, dalla presentazione del Libro bianco sulla lettura e i consumi culturali in Italia (2020-2021) del Centro per il Libro e la Lettura, è emerso che le prime 8 settimane del 2021 hanno visto un +25% di vendita di libri cartacei effettuati sia in libreria che tramite le attività di e-commerce.Dati incoraggianti anche per il noleggio in biblioteca.

Il riscatto del libro: bene di prima necessità

Un simbolo tradizionale che ha saputo mantenere intatta la sua identità? Molto probabile, ma dietro questa conferma del libro come bene di prima necessità –contrariamente a quanto voluto da Amazon, che ad un certo momento del primo lockdown di marzo-aprile 2020 ha dovuto retrocedere questo genere di prodotti, ritardandone le consegne- c’è una volontà di fidelizzazione del lettore molto forte. Da un lato le librerie hanno iniziato ad organizzare una straordinaria distribuzione costruendosi in alcuni casi una rete di consegne via rider, dall’altro le stesse case editrici hanno contingentato le uscite rimandando per prudenza molti titoli, restituendo in questo modo forza e dignità al proprio catalogo.

Ebook e audiolibri

C’è inoltre da considerare un aumento progressivo di persone non particolarmente attratte (o non soltanto) dall’oggetto libro da stipare in una mensola dell’imponente libreria di casa o sul comodino, quanto piuttosto dalla comodità e dall’ottimizzazione digitale dello stesso. Come si è imposto dunque il digitale in questo clima? Attraverso ebook e audiolibri. Nel primo caso, solo nell’ultima settimana di marzo 2020 vi è stato un aumento dal 200% al 300% dei volumi medi di lettura rispetto alla settimana precedente, con un conseguente incremento del 133% del tempo dedicato alla lettura su e-reader e applicazioni per iOS e Android rispetto allo scorso anno.

Nel secondo caso, invece, si è registrato un +70% di vendite rispetto ai due mesi pre-lockdown nazionale ed è aumentata la produzione di titoli nonché di ingaggi di attori professionisti, i quali hanno trovato in questo modo una possibilità per continuare a lavorare, malgrado la chiusura delle attività teatrali. Il caso degli audiolibri è molto interessante. Il fruitore di questi prodotti non è necessariamente un appassionato di libri. Molto spesso, a partire dall'ascolto di un audiolibro, può sviluppare una capacità intellettuale e uno spirito critico tale da incidere, solo in un secondo momento, sul mercato dei libri cartacei o ebook. 

Biblioteche e prestiti

Sono aumentati i lettori o solo i consumatori? Questa risposta arriverà solo in un secondo momento. Intanto un dato confortante riguarda l’aumento della domanda di prestiti (soprattutto di ebook) in biblioteca. Il prestito di libri in formato digitale è cresciuto del 37% negli ultimi 12 mesi. Questo dato potrebbe confermare un reale interesse verso il contenuto del libro e non più (dal momento che è a noleggio) verso il prezzo di copertina. Certo, forse nel caso del libro digitale o degli audiolibri il risultato è meno romantico di quanto ci restituisce il dipinto “La lettrice” di Federico Faruffini, con il personaggio femminile ritratto di schiena e completamente immersa nella pratica della lettura, ma rende bene l’idea di come il mercato dei libri stia progressivamente coprendo tutti i tipi di lettori, dai più pigri ai conservatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I libri nell'era del Covid: malgrado le restrizioni il mercato è in aumento

TriestePrima è in caricamento