Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

La protesta del Petrarca dà i primi frutti: lunedì niente dad, Regione al lavoro per spazi alternativi

Nella sede di piazza Unità lunedì 11 ottobre alle 15è stata convocata una riunione per discutere del "caso". Gli studenti della sede succursale non faranno lezione lunedì. La sede necessita di 10 giorni di lavori. Al lavoro per far tornare i ragazzi sui banchi da un'altra parte

Lunedì pomeriggio alle 15 la Regione ha convocato un tavolo per discutere gli sviluppi del "caso" del liceo Petrarca. I quasi 600 studenti che nella giornata di ieri 7 ottobre sono stati evacuati a causa delle precarie condizioni dell'edificio di largo Sonnino potrebbero non dover seguire la didattica a distanza. La giunta Fedriga è infatti al lavoro per indiviudare una soluzione alternativa che permetta ai petrarchini di tornare a fare lezione in presenza. La dirigente scolastica Cesira Militello ha inviato una comunicazione in cui annuncia che lunedì 11 ottobre la sede succursale resterà chiusa. 

La marcia dal Petrarca a piazza Vittorio Veneto, guarda il VIDEO

La protesta

Nella mattinata di oggi centinaia di studenti hanno "marciato" da largo Sonnino fino a piazza Vittorio Veneto dove ha sede l'Ente Decentramento Regionale che ha competenza in materia di edilizia scolastica. Una delegazione di professori e studenti sono stati ricevuti negli uffici. Negli spazi antistanti il palazzo delle Poste gli studenti hanno continuato a protestare. "In classe nostra - così uno studente - c’è un interruttore che non può essere usato perché è pericoloso. Negli anni precedenti abbiamo sentito tremare finestre e interi piani, ci fanno entrare da parti diverse della scuola perché troppe persone su una scala ne minaccerebbero la stabilità. Così non si può andare avanti, dovremmo sentirci sicuri mentre costruiamo il nostro futuro”. Così il rappresentante degli studenti Giovanni Chicco: “Chiediamo una scuola di qualità, non solo sicura, la sicurezza è il requisito minimo ma chiediamo condizioni per una convivenza sana tra professori e studenti”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La protesta del Petrarca dà i primi frutti: lunedì niente dad, Regione al lavoro per spazi alternativi

TriestePrima è in caricamento