rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Il caso di via Verrocchio

Svanita nel nulla da più di 20 giorni, il 6 gennaio la fiaccolata per Liliana

A lanciare l'iniziativa sulla pagina creata in uso onore è l'amico Fulvio Covalero. Proseguono le indagini

Una fiaccolata che punta ad illuminare gli angoli bui di questa storia. A lanciare l’iniziativa, tanto metaforica quanto densa di significati, è Fulvio Covalero, amico di Liliana Resinovich, la sessantatreenne svanita nel nulla la mattina del 14 dicembre scorso a Trieste. L’iniziativa, ancora da confermare e al caso si svolgerebbe il giorno 6 gennaio, potrebbe partire alle 18 proprio da via San Cilino, l’ultimo posto dove è stata vista Lilly.

Le ultime informazioni riguardano infatti la testimonianza oculare della fruttivendola di via San Cilino. Iva, nativa di Pola ma residente da molti anni nel capoluogo giuliano, sostiene di aver visto Liliana quella mattina. “Sono andata in questura mercoledì 22 dicembre – ha raccontato a TriestePrima – e ho raccontato quello che sapevo. Era vestita di scuro, indossava una mascherina, ma non ho notato se portasse la borsetta”. Continuano le indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svanita nel nulla da più di 20 giorni, il 6 gennaio la fiaccolata per Liliana

TriestePrima è in caricamento