Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Lilt, al via la settimana nazionale per la prevenzione oncologica

In occasione della SNPO, le quattro Associazioni provinciali della Lilt (Isontina, Pordenone, Trieste e Udine) nonostante l’emergenza sanitaria in atto hanno messo in campo diverse iniziative di sensibilizzazione. Dal 13 al 21 marzo

Dal 13 al 21 marzo si rinnova l’appuntamento con la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica (SNPO). È la campagna di sensibilizzazione che la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) ha istituzionalizzato dal 2001 per diffondere la cultura della prevenzione come metodo di vita, fondamentale per combattere il cancro.

Oggi infatti, grazie alla prevenzione, la percentuale di tumori guaribili ha superato il 65% e si può affermare che il cancro è una patologia da considerare sempre più cronica. Tant’è che, a fronte di un costante annuale aumento dell’incidenza dei casi (oltre 1.000 al giorno in Italia) si registra una seppur più lenta ma continua e progressiva diminuzione della mortalità. La LILT, presente sull’intero territorio nazionale con 106 Associazioni provinciali e circa 400 ambulatori, ha l’obiettivo di informare correttamente e creare consapevolezza su quanto comportamenti e stile di vita possano incidere nella lotta per vincere il cancro. Un impegno costante sui tre campi della prevenzione: primaria (rimozione dei fattori di rischio), secondaria (diagnosi sempre più precoce) e terziaria (il prendersi cura di chi abbia vissuto l’esperienza cancro: circa 4 milioni di italiani). L’impegno nella prevenzione è tanto più necessario in questo periodo caratterizzata dalla pandemia da Covid-19, che talvolta ha prodotto rallentamenti nelle attività non urgenti e nelle diagnosi.

La campagna

La SNPO “parla” prevalentemente di movimento e di prevenzione a tavola, sensibilizzando a una corretta alimentazione – che trova in particolare nella dieta mediterranea la sua espressione più completa – per contrastare l’insorgenza del 35% di tumori causati proprio dalle cattive abitudini alimentari. Simbolo della SNPO è da sempre l’olio extra vergine di oliva 100% italiano, dalle preziose e scientificamente riconosciute qualità nutraceutiche.

Parlare correttamente di prevenzione significa anche mettere in guardia da tantissime fake news che circolano in rete, diventata fonte incontrollabile per i tanti cittadini che cercano informazioni e rischiano di “affidarsi” ai consigli di chi diffonde notizie prive di fondamento scientifico e pericolose per la salute (quasi la metà degli italiani si rivolge al web per cercare consigli e informazioni sulla salute). Da qui l’impegno della LILT anche nel contrastare la disinformazione.

Le iniziative

In occasione della SNPO, le quattro Associazioni provinciali della Lilt (Isontina, Pordenone, Trieste e Udine) nonostante l’emergenza sanitaria in atto hanno messo in campo diverse iniziative di sensibilizzazione, tra cui distribuzione di opuscoli informativi (anche ai Comuni), presenza al Tiare (Isontina), conferenze da remoto, dirette su Instagram e Facebook con la partecipazione di esperti, consulti gratuiti di gastroenterologia (Trieste), visite senologiche gratuite (Udine) e rinnovo della convenzione con Electrolux Professional e una mostra itinerante sulla prevenzione terziaria (Pordenone). La SNPO promossa da LILT cade in marzo, che per iniziativa dell’associazione Europa Colon è anche dal 2008 il mese della consapevolezza del cancro colon rettale. Per l’occasione la Fismad - Federazione Italiana delle Società delle Malattie dell’Apparato Digerente ha dato vita in tutta Italia ad una campagna di sensibilizzazione, finalizzata a favorire l’adesione ai programmi di screening organizzati dalle Regioni.

Fismad e LILT hanno previsto di rilanciare la campagna nazionale di prevenzione del tumore del colon retto, avvalendosi di testimonial d’eccezione, che sottolineano come fare prevenzione dopo i 50 anni sia semplice, rapido, indolore e gratuito e soprattutto possa salvare la vita. Nella nostra regione sii tratta di Marinella Chirico, giornalista Rai, Susanna Huckstep, Miss Italia 1984, Adriana Itri, pittrice, Eugenio Dalmasson, allenatore della Pallacanestro Trieste Allianz, Mauro Milanase, amministratore unico della Triestina Calcio, Andro Merkù, imitatore, conduttore e giornalista (nei panni di Giuseppe Conte) e dell’attore Mauro Serio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lilt, al via la settimana nazionale per la prevenzione oncologica

TriestePrima è in caricamento