Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Aree verdi inquinate, ordinanza del sindaco: via i bimbi dai prati

Dopo i controlli dell'Arpa in alcuni giardini e aree verdi pubbliche arriva l'ordinanza del sindaco Cosolini per la limitazione all'accesso nelle aree. Pronti anche i controlli e le sanzioni da parte della Polizia Municipale

In seguito agli esiti dei controlli già effettuati a cura dell'Arpa in alcuni giardini e aree verdi pubbliche del territorio comunale, è stata emessa dall'Area Città, Territorio e Ambiente del Comune di Trieste un'Ordinanza a firma del Sindaco alcune misure e disposizioni, ai fini di prevenzione, per i seguenti spazi verdi: Giardino Pubblico “Muzio de' Tommasini” di via Giulia, aree a verde della Scuola dell'Infanzia “Don Dario Chalvien” di via Italo Svevo, della Chiesa parrocchiale San Lorenzo Martire di via di Servola 40, della Scuola elementare “Biagio Marin” di via Marco Praga e dell'immobile comunale di via dei Giardini 16 utilizzato dall'Associazione Triestina Amici del Presepio e dal Club Triestino Fermodellisti Mitteleuropa.

In via cautelativa e in attesa dell'intervento della Regione, competente ad adottare eventuali successivi interventi con l'adozione di piani specifici di sua spettanza, nonché in coerenza con quanto indicato dall'Azienda Sanitaria (Asuits) con nota del 27 maggio u.s., sono disposti la limitazione di accesso al pubblico alle aree verdi suddette nonché, ai soggetti titolari delle stesse, il compito di dare chiara segnalazione della limitazione di accesso e di provvedere a mantenere le aree terrose potenzialmente inquinate ricoperte da uno strato erboso, eseguendo opportune bagnature nei periodi più siccitosi, ovviamente spostando le eventuali attività in altre parti dell'immobile considerato.

L'Ordinanza, che sarà fatta rispettare dagli organi di Polizia, anche con l'applicazione delle sanzioni previste dalla vigente normativa e dal Regolamento sul Verde pubblico, invita la popolazione ad adottare comportamenti responsabili, in particolare esortando i genitori a non far giocare i bambini nelle aree che non siano pavimentate o ricoperte da ghiaia o da altri materiali isolanti (tartan, pannelli ecc.).

Riportiamo il testo integrale dell'ordinanza del sindaco di Trieste Roberto Cosolini

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aree verdi inquinate, ordinanza del sindaco: via i bimbi dai prati

TriestePrima è in caricamento