Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Via della Cassa di Risparmio

Amministrative, la lista Dipiazza schiera i candidati: "Maggioranza compatta è garanzia di sviluppo"

Sono stati presentati i 40 candidati tra cui Carlo Grilli, Vincenzo Rescigno, Roberto Cason, Massimo Codarin, Federica degli Ivanissevich, Stefano Rismondo. Dipiazza: "Metto in campo la mia esperienza per amministrare i fondi in arrivo dal Pnrr"

La lista Dipiazza schiera la lista dei 40 candidati al gran completo e presenta alla stampa i nomi di punta: l’assessore alle politiche sociali Carlo Grilli, il capogruppo della lista in consiglio comunale Vincenzo Rescigno, i consiglieri e presidenti di commissione Roberto Cason e Massimo Codarin e infine Federica degli Ivanissevich e Stefano Rismondo, che hanno occupato posti di rilievo in Trieste Trasporti. Una lista formata da 16 donne, 24 uomini e 10 under 35, con differenti profili professionali.

“La nostra lista sta perfettamente al centro – ha spiegato il presidente della lista Giorgio Rossi -, non ha punte di carattere eccessivamente ideologico ma si concentra sulla crescita della città”.

“Il mio dipartimento – ha spiegato Grilli - gestisce il 35% del bilancio del Comune di Trieste, un dipartimento che ho guidato con orgoglio per due anni, e questi numeri dimostrano l’attenzione dell’aministrazione Dipiazza per la parte fragile della città. Di questo ringrazio il sindaco e i colleghi di giunta”. "La prova della validità del nostro lavoro - ha concluso l'assessore - è che in tre ore ieri abbiamo raccolto tutte le firme necessarie per partecipare alle elezioni".

“Quando qualcuno mi chiede perché di nuovo Roberto Dipiazza rispondo che, se pensiamo a tutti i soldi che arriveranno ai diversi comuni dal piano di ripresa e resilienza con i fondi europei, il nostro sindaco è in grado di amministrarli perché ha sempre avuto la capacità di mettere d’accordo persone, idee e ideologie diverse, e questa è la formula vincente per lo sviluppo della nostra città".

“In Trieste Trasporti ho maturato una bellissima esperienza – ha dichiarato Federica degli Ivanissevich - in una delle aziende con il grado di soddisfazione del cliente più alto d’Italia. Dopo tutto quello che questa città mi ha dato ho pensato di mettermi al servizio della lista Dipiazza per restituire a Trieste ciò che ha dato a me e alla mia famiglia. Lo farò a fianco di Roberto Dipiazza, che ha una visione del futuro e un entusiasmo eccezionali”.

Il sindaco Dipiazza ha quindi ringraziato i presenti (tra cui l’attuale presidente del Consiglio Comunale Francesco Panteca, che si ricandiderà a conclusione del suo mandato) e ha enumerato alcuni degli obbiettivi realizzati durante la sua amministrazione. Ha parlato poi di una “campagna elettorale della menzogna” da parte di avversari politici “che si fissano sul tram che non riparte, fingendo di dimenticare tutto ciò che è stato fatto in questi anni: ho una lista di 92 punti che comprende il Centro Congressi, la rotatoria del Porto vecchio, il park Bovedo, il rifacimento di piazza Libertà, il Consorzio Ursus e i lavori in via Carducci”. Il sindaco ha parlato poi di “maggioranza di centrodestra compatta con un programma unico, requisito fondamentale, insieme all’esperienza, per gestire i 40 milioni di euro in arrivo dal Recovery Plan per il Porto vecchio”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative, la lista Dipiazza schiera i candidati: "Maggioranza compatta è garanzia di sviluppo"

TriestePrima è in caricamento