Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

“Lo schiaccianoci”: dal 28 Novembre il balletto di Tchaikovsky al Teatro dell’Opera di Lubiana

18.40 - Biglietti già acquistabili anche online

Sarà il capolavoro immortale di Tchaikovsky  “Lo Schiaccianoci - Una storia di Natale” ad accompagnare il pubblico del Teatro dell’opera di Lubiana nel corso di tutto Dicembre e parte di Gennaio, compreso il periodo del ponte delle feste natalizie e di fine anno.

Creato dal coreografo e regista Youri Vamos è un balletto brillante che, nonostante il tempo che passa, continua a portare l'incanto, la magia e l’atmosfera che solo il periodo natalizia sa dare. E come alcuni critici hanno scritto: "Questo balletto ha una perfetta e bilanciata misura di innevamento splendente, fascino misterioso, allegria e senso di attesa proprio del Natale".

Una delle più belle fiabe di tutti i tempi proposta sotto forma di balletto - ideato dallo scrittore di libretto Marius Petipa, dopo l'adattamento di Dumas dello Schiaccianoci di Hoffman - è stata arricchita dal regista e coreografo con la storia senza tempo di Natale, scritto da Charles Dickens.

Il personaggio principale è un misantropo avaro che odia il Natale che attraverso i suoi sogni scopre tutto il male che egli ha creato nella sua vita, così si pente trasformandosi in un uomo amorevole e generoso. Ed è proprio in questa stagione che tale balletto – il messaggio profondo di come la gentilezza e la compassione verso gli altri possono rendere una persona felice – festeggerà  il cinquantesima rappresentazione al Teatro sito in Cankarjev dom. E non c'è nulla di strano in questo dato considerato che essa non è una "messa in scena pittoresca per tutti coloro che amano la bella musica e balletto virtuosità", come ha commentanto il critico D. Podboj dopo la prima del balletto.

Biglietti, a partire da 10 euro, acquistabili anche online cliccando qui 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Lo schiaccianoci”: dal 28 Novembre il balletto di Tchaikovsky al Teatro dell’Opera di Lubiana

TriestePrima è in caricamento