"Ci si abitua subito", online il nuovo singolo di Lorenzo Fragiacomo

Chitarre twang alla James Bond\Tarantino, violini da colonna sonora e un testo in cui tutti si possono riconoscere. Ecco il video

"Ci si abitua subito", questo il nome del nuovo singolo di Lorenzo Fragiacomo. Un brano che riporta musicalmente lo stile ormai inconfondibile del musicista triestino (le chitarre twang alla James Bond\Tarantino e i violini da colonna sonora)  e che vuole ricordarci la facilità con cui ci lasciamo andare all'inerzia. La novità dell'ultima uscita sta nel cantato che, ritornando alla lingua italiana, adotta uno stile "recitato" (cita Alberto Lupo) e un testo apparentemente lapalissiano ma con un sottofondo cinico e disilluso. Il video che lo accompagna vede lo stesso Fragiacomo alla regia affiancato dall'ottimo Mattia Visintini alla fotografia.

Il video

Lorenzo Fragiacomo

Lorenzo Fragiacomo ha una lunga carriera musicale, iniziata negli anni ’80 con gli Spy Eye (precursori dello ska in Italia, incisero per la londinese Unicorn Records). I suoi lavori più recenti: "Miticaffè", "Destino Adriatico" "Kobal" e il live "Vidam Dalokat" mescolano atmosfere anni ‘70, John Barry, Ennio Morricone, Northern Soul, Burt Bacharach, Scott Walker, il pop più noir e psichedelico, le colonne sonore più esotiche, estetiche new wave. In equilibrio tra una big band come nessuno sa più metterne insieme, un combo chitarra-basso-batteria wave, e tropicalismi al cesello. Artista "underground" a livello nazionale , vanta collaborazioni artistiche e accreditamenti insospettabili e di tutto rispetto. Continua a produrre materiale artistico musicale e video in una sorta di flusso creativo, acquisendo informazioni e restituendole più o meno inconsciamente.

Gli ultimi lavori

Gli ultimi due lavori, Trieste ghe canto sora\soto, sono stati un percorso nella ricerca dell'uso del dialetto triestino applicato alle canzoni, in maniera meno tradizionale, raccontando la nostra città e cercando di fotografare eventi e luoghi popolari con l'intenzione di preservare la memoria anche di piccole abitudini apparentemente insignificati. Per rendere omaggio a questa operazione è stato ideato uno spettacolo, portato in scena con soddisfazione, che ha usato strumenti e linguaggi moderni cioè lae videoproiezioni in cui l'artista si immerge come in una sorta di videoclip gigantesco ma pur sempre con una mano tesa alla tradizione, già dal titolo dello show: "Luci & Suoni con Lorenzo Fragiacomo" che cita intenzionalmente lo spettacolo classico del passato messo in scena al castello di Miramare con grande successo che narrava la storia di massimiliano e Carlotta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Individuare i primi segnali di una polmonite con il saturimetro: come funziona e i migliori modelli

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • La Regione valuta la stretta: nel mirino il caffè fuori dai bar e le cene tra amici

  • Famiglia "picchiatrice" entra in casa di una coppia e la pesta a sangue: quattro arresti

Torna su
TriestePrima è in caricamento