rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca

Verso la rinascita del lungomare di Barcola: pronti i fondi della Regione

La Regione stanzia i fondi per la riqualificazione. Scoccimarro: "Un nuovo lungomare per fronteggiare l'innalzamento del livello del mare e le mareggiate sempre più alte e intense che rischiano di creare danni sempre più ingenti e di comprometterne la fruibilità anche dei "locali" e l'attrazione turistica"

"Con il sindaco Dipiazza collaboriamo da oltre 20 anni per migliorare Trieste e rendere sempre più bello il nostro territorio. Con la riconversione dell'area a caldo della Ferriera di Servola abbiamo avviato la rivoluzione industriale e portuale nel segno dello sviluppo sostenibile. L'ambiente è centrale anche nella rinascita del terrapieno di Barcola su cui la Regione ha previsto 5 milioni di euro per la bonifica. Ora ho concordato con il sindaco di finanziare con fondi della Direzione Ambiente uno studio per la riqualificazione del lungomare di Barcola partendo dalla protezione della costa per arrivare ad un lungomare più attrattivo per i triestini ed i turisti".

L'assessore alla Difesa dell'ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Fabio Scoccimarro ha illustrato alla I Commissione integrata venerdì scorso la norma che prevede "l'affidamento, mediante le procedure previste dalla normativa di settore, di un servizio finalizzato predisposizione dello studio di fattibilità tecnica ed economica concernente le opere di riqualificazione della costa del lungomare di Barcola che, per quanto di competenza della Direzione centrale difesa dell'ambiente, energia e sviluppo sostenibile, contemplerà interventi che interessano la geomorfologia e la sedimentologia per la difesa dell'area costiera".

"L'obiettivo è quello di creare un nuovo lungomare, nell'ottica della preservazione per il futuro visto il previsto innalzamento del livello del mare e le mareggiate sempre più alte e intense che rischiano di creare danni sempre più ingenti e di comprometterne la fruibilità anche dei "locali" e l'attrazione turistica. I professionisti - tiene a sottolineare Scoccimarro - dovranno predisporre lo studio tenendo conto di un processo partecipativo dei cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso la rinascita del lungomare di Barcola: pronti i fondi della Regione

TriestePrima è in caricamento