rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Lupieri ( pd Consiglio Regionale ) su Ferriera: "l'Arpa deve Consegnare subito alla Procura l'Idagine Epidemiologica 2008-2010 "

I risultati dell'indagine epidemiologica effettuata dal Dipartimento di prevenzione dell'ASS 1 Triestina, per conto della Procura della Repubblica, sull'arco temporale 1974-1994, devono obbligare l'Arpa a consegnare subito quanto emerso...

I risultati dell'indagine epidemiologica effettuata dal Dipartimento di prevenzione dell'ASS 1 Triestina, per conto della Procura della Repubblica, sull'arco temporale 1974-1994, devono obbligare l'Arpa a consegnare subito quanto emerso dall'Osservatorio epidemiologico ambientale 2008-2010.

Lo sostiene Sergio Lupieri, consigliere regionale del PD e vicepresidente della III Commissione sanità, che aggiunge.

L'Osservatorio, istituito con legge strumentale nella manovra di bilancio 2008, aveva il compito di svolgere uno studio per un programma triennale sugli aspetti epidemiologici della valutazione dei danni alla salute derivanti da esposizione a cancerogeni ambientali, anche su base predittiva. Per fare ciò si avvaleva della collaborazione dell'Arpa, delle Università e degli enti del Servizio sanitario regionale, e il triennio doveva concludersi con il documento "Osservatorio ambiente e salute Friuli Venezia Giulia, protocollo operativo 2008 - 2010". Nello scorso agosto - precisa Lupieri - ho fatto richiesta all'Arpa e alla Direzione centrale salute di presentare questo studio alla III e IV Commissione consiliare congiunte per portare a conoscenza lo stato di salute dei cittadini delle varie aree della regione. Ma finora senza alcun risultato.

Lo studio applicava metodologie di georeferenziazione anagrafica della popolazione innovative per il monitoraggio e gli studi di epidemiologia ambientale, che consentivano di evidenziare in modo molto puntuale i diversi responsabili di patologie tumorali o di patologie croniche cardiorespiratorie, legate forse anche maggiormente ai picchi delle concentrazioni degli inquinanti più
che alla loro media annuale.

Nello studio si affrontava anche la situazione della zona di Servola a Trieste, collegata direttamente alla presenza della Ferriera, e quindi fondamentale per rapportare la situazione ambientale allo stato di salute della popolazione e dei lavoratori.

I dati choc sul rischio tumore maggiore del 50% per gli operai della Ferriera, riferiti al periodo che va dal 1974 al 1994, hanno bisogno immediato di essere aggiornati con i dati dell'Osservatorio epidemiologico ambientale 2008-2010, per fare finalmente chiarezza non solo sui rischi di neoplasie nell'area di Servola, ma anche sui rischi di una maggiore incidenza di patologie croniche e acute cardiorespiratorie legate non solo alle concentrazioni medie degli inquinanti ma anche ai loro picchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lupieri ( pd Consiglio Regionale ) su Ferriera: "l'Arpa deve Consegnare subito alla Procura l'Idagine Epidemiologica 2008-2010 "

TriestePrima è in caricamento