Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

“Mai più fascismi”: al via la manifestazione in piazza Unità

La protesta nasce dopo l’attacco di Forza Nuova alla sede Cgil di Roma. Diversi i sostenitori, dai sindacati all’Anpi, dalle Sardine ad Adesso Trieste, passando per il Movimento 5 Stelle e la Fondazione Luchetta

Cgil, Cisl, Uil e Anpi, in vista della manifestazione nazionale di sabato 16 ottobre a Roma "Mai più fascismi, per il lavoro e la democrazia" indicono un presidio a Trieste, mercoledì 13 ottobre alle 18.00 in Piazza Unità. Queste le motivazioni trasmesse in una nota stampa:

Il nostro paese sta vivendo, sotto il profilo sanitario economico e sociale, una fase molto delicata in cui c'è bisogno di forti risposte politiche che la pandemia ha reso più urgenti. Alle fibrillazioni sociali che emergono nel paese e nel territorio, c'è bisogno di una risposta democratica che sia in grado di affrontare i problemi delle persone attraverso la rappresentanza politica e sociale su cui si basa la vita della nostra Repubblica.

In questo contesto l’attacco squadrista alla CGIL, premeditato da Forza Nuova, è un attacco diretto alla democrazia e al lavoro. Attaccare il simbolo della rappresentanza del lavoro significa attaccare i processi democratici che garantiscono la tenuta del paese e la risposta collettiva ai bisogni delle persone. Per queste ragioni la nostra costituzione condanna il fascismo e la legge impedisce la formazione di partiti che, sotto qualsiasi forma, richiamano al fascismo.

Non si possono avere dubbi nell'esclusiva il fascismo da ogni discussione pubblica e politica. Serve una reazione decisa e immediata da parte delle Istituzioni e della politica. 

1. Scioglimento immediato di tutti i movimenti e partiti che si richiamano all'ideologia fascista

2. L’esclusione all’interno delle forze politiche di coloro che hanno contiguità con l’ideologia fascista

3. Una forte partecipazione democratica all’appuntamento elettorale per confermare in modo deciso che alle azioni e strumentalizzazioni fasciste e violente si risponde consolidando gli strumenti della democrazia e rafforzando il sistema della rappresentanza.

ADERISCONO (lista in aggiornamento): Le Sardine, Fondazione Luchetta, Arcigay Arcobaleno ODV Trieste Gorizia, Link Trieste, Partito Democratico, Adesso Trieste, Movimento 5 Stelle, Sinistra Italiana, Rifondazione Comunista, Articolo Uno, Uniti per un'Altra Città, ICS Onlus, Comitato Pace Danilo Dolci, ACLI, Associazione Zeno, Articolo 21, Open FVG, UDS, Comitato a Difesa della Costituzione Trieste, Circolo Che Guevara

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Mai più fascismi”: al via la manifestazione in piazza Unità

TriestePrima è in caricamento