rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

UGL scende in campo per aiutare l'ex-dipendente della Tiesse

Lavoratore licenziato dopo l'intervista a Telequattro, Matteo Modica (UGL): «Affiancheremo nelle sedi opportune il lavoratore e non lasceremo soli gli altri». Alessandro Zocco è senza paga da agosto, ha denunciato alcuni episodi di malasanità

«Il licenziamento del lavoratore della Tiesse dopo l’intervista andata in onda a Telequattro suona come una rappresaglia nei confronti di tutti i dipendenti che vi lavorano». A dichiararlo Matteo Modica, Segretario Ugl Sanità. «Affiancheremo nelle sedi opportune il lavoratore e non lasceremo soli gli altri, contro una azienda che non paga gli stipendi e che non mette in sicurezza il lavoro degli operatori, essenziale e fondamentale per il funzionamento della sanità triestina».

Dopo la denuncia del lavoratore, che ricordiamo è senza paga da agosto, lavorando in situazione di grave disagio, come peraltro gli altri suoi colleghi, ci saremmo aspettati che Tiesse provvedesse a garantire quanto contrattualmente previsto e a farsi carico della situazione dei mezzi. L’UGL è da anni in prima linea con la richiesta di nuove norme per gli appalti banditi dalle Pubbliche Amministrazioni.

Mesi fa la stessa, ma che privilegiassero l’offerta e Presidente Serracchiani si era detta favorevole a cambiare i parametri per arrivare a gare non più al massimo ribassoconomicamente più vantaggiosa. Adesso è ora di dire basta. E l'UGL denuncia, per l’ennesima volta, questa incresciosa situazione, preoccupata per la cittadinanza e per i lavoratori, sperando che vengano prese in considerazione le manifestazioni di interesse dimostrate, garantendo la continuità lavorativa con altri imprenditori che diano sufficienti e chiare garanzie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

UGL scende in campo per aiutare l'ex-dipendente della Tiesse

TriestePrima è in caricamento