menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo in città, il Comune «Allagamenti di oggi sulle Rive dovuti alla concomitante marea»

Le squadre di emergenza sono intervenute in più punti del territorio urbano, ma la sofferenza maggiore si è concentrata sulla zona del fronte mare cittadino quali le vie Venezian, Mercato Vecchio, Piazza Unità lato palazzo della Regione, via San Carlo, via Mazzini, via Genova e via Canalpiccolo

Il temporale che si è abbattuto questa mattina sulla città di Trieste è iniziato poco dopo le ore 9 per protrarsi fino alle 11.30 circa. L'intensità delle precipitazioni registrate parlano di 34,6 mm tra le ore 10 e le 12.30, con la marea che ha raggiunto il suo picco proprio alle ore 11 con 2,095 m, condizioni già difficili a cui si è aggiunto l'aggravante del Maestrale che soffiava proprio in quelle stesse ore, sovraccaricando il sistema di defluimento cittadino.

E' bene sottolineare che nei giorni scorsi l'AcegasApsAmga, su espressa richiesta del Comune, aveva effettuato una manutenzione straordinaria delle caditoie, delle griglie e dei chiusini proprio in considerazione delle previsioni meteorologiche che già domenica avevano indotto la Protezione Civile regionale a lanciare un'allerta meteo, specificando la possibilità di qualche allagamento proprio sulle rive triestine.

Questa mattina le squadre di emergenza sono intervenute in più punti del territorio urbano, ma la sofferenza maggiore si è concentrata sulla zona del fronte mare cittadino, dove le vie Venezian, Mercato Vecchio, Piazza Unità lato palazzo della Regione, via San Carlo, via Mazzini, via Genova e via Canalpiccolo sono state allagate dalla presenza concomitante della pioggia e della marea che era penetrata nelle condotte fognarie. 

Successivamente l'acqua è defluita regolarmente circa mezz'ora dopo che la precipitazione era cessata e nel giro di un'ora la situazione è tornata alla completa normalità e tutte le caditoie e i rispettivi collettori fognari sono risultati perfettamente funzionanti e ricettivi dell'acqua presente nelle carreggiate, evitando in tal modo danni e ulteriori disagi.          

Va rimarcato infine che proprio ieri, con un emendamento al Bilancio approvato, l'Amministrazione ha stanziato 50.000 Euro per le aziende e attività commerciali che lo scorso ottobre avevano subito danni e non avevano ottenuto l'indennizzo dalla Regione.

“E proprio alla Regione - così il Sindaco Roberto Cosolini - rivolgo oggi un appello affinché ripristini il capitolo di spesa per risarcire chi subisce danni a causa delle alluvioni, sia per quella del 2014 sia per eventuali danneggiamenti subiti nella giornata di oggi.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: quasi 5 mila controlli nell'ultima settimana, 37 le sanzioni

  • Cronaca

    In giro con coltello a serramanico: denunciato

  • Cronaca

    Ruba 170 euro di vestiti all'Ovs: denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento