Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Cologna - San Giovanni / località Longera

Maltrattati, legati e rinchiusi dentro casa: denunciata la proprietaria di un "lager" per cani a Longera

Tre pittbull, sette cuccioli della stessa razza ed un maltese erano stati abbandonati circa un mese fa in una casa del rione di Trieste. La donna, di origini italiane, rischia da tre a diciotto mesi di reclusione o una multa fino a 30mila euro. I cani erano stati lasciati ad un uomo "già in precarie condizioni socio-economiche"

E' stata denunciata per maltrattamenti la proprietaria di tre pittbull, sette cuccioli della stessa razza e di un maltese abbandonati all'interno di una casa nel rione di Longera a Trieste all'incirca un mese fa. La donna, di origini italiane che rischia da tre a 18 mesi o la multa da 5000 fino a 30mila euro, aveva lasciato la responsabilità dei cani ad un uomo, come riportato dalla nota della Polizia Locale, "già in precarie condizioni socio-economiche". Sono stati gli operatori dell'Azienda Sanitaria e dell'Anagrafe canina, oltre a personale del Nucleo di polizia ambientale, a mettere in atto gli appostamenti all'esterno dell'abitazione per verificare l'attendibilità delle segnalazioni raccolte nelle scorse settimane. 

I sopralluoghi: la scena in giardino

Dopo i sopralluoghi (i cui risultati sono stati inviati alla Procura della Repubblica ndr) emergevano "sufficienti elementi a carico della proprietaria" per ipotizzare il reato di maltrattamento. Il pubblico ministero ha quindi disposto la perquisizione e l'eventuale sequestro dell'animale maltrattato. La scena che il veterinario di Asugi e le Guardie cinofile si sono trovate davanti è relativa ad un evidente degrado. Un pittbull maschio era stato legato all'inferriata di una finestra con una catena corta e, sempre nello stesso cortile ma questa volta all'interno di un magazzino, è stata trovata una femmina di pittbull con sette cuccioli appena nati. 

Il degrado dentro casa: una camera distrutta a morsi

La perquisizione è stata estesa anche dentro casa, dove sono stati trovati, in due stanze diverse, un altro pittbull maschio ed un cane maltese. "Di tutti i cani adulti - così la nota della Polizia Locale - i più aggressivi e difficili da gestire anche per il personale veterinario erano i due pitbull maschi: quello legato alla catena, il più problematico, mesi prima aveva aggredito a morte un cane di piccola taglia che viveva nella casa". Quest'ultimo è stato condotto, senza poche difficoltà, al canile comunale e dichiarato sotto sequestro. L'altro pittbull maschio (che nel frattempo aveva parzialmente distrutto a morsi la camera) è stato sedato e visitato. "Verificate le condizioni di salute di tutti gli animali - cuccioli compresi - e in accordo con i veterinari, si decideva per una sistemazione adeguata e si forniva un supporto all'uomo per migliorare la sua situazione". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattati, legati e rinchiusi dentro casa: denunciata la proprietaria di un "lager" per cani a Longera

TriestePrima è in caricamento