rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
la protesta

Manifestazione contro la guerra e il caro bollette, in centinaia al corteo

Circa 500 persone hanno sfilato lungo le vie del centro. Intonati cori contro Speranza, Pfizer, il caro bollette e il conflitto russo-ucraino

Circa 500 persone (inizialmente erano circa 400) sono scese oggi in piazza contro la guerra in Ucraina e il caro bollette. La protesta è stata organizzata dal Coordinamento No Green Pass per dire "no" ad "uno scontro voluto con rabbia dalla N.A.T.O., causa non solo di morte ma anche impoverimento, crisi economica e caro vita".

Nel corso della protesta, sono stati intonati cori contro Speranza, Pfizer, il caro bollette e il conflitto russo-ucraino. Una volta giunti davanti alla sede della Rai, i manifestanti hanno scandito frasi come "buffoni" e "siete mercenari", invitando i giornalisti a seguire il modello Assange. Con la manifestazione, infatti, il Coordinamento No Green Pass ha voluto anche aderire all'appello 24 ore non-stop per Julian Assange, iniziativa mondiale nata per chiedere la liberazione del giornalista che ha rivelato, con la pubblicazione di documenti nell'ambito del suo lavoro con Wikileaks, i crimini e i criminali delle guerre in Afghanistan e in Iraq degli Stati Uniti.

La manifestazione partita da largo Riborgo ha percorso corso Italia, piazza Goldoni, via Carducci, via Coroneo, Tribunale, via Ghega, via Roma, via Mazzini e si è conclusa in piazza Goldoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione contro la guerra e il caro bollette, in centinaia al corteo

TriestePrima è in caricamento