Son Giusto manifesta contro l'immigrazione insieme al Veneto Fronte Skinheads (FOTO)

Un centinaio di persone alla manifestazione in piazza della Borsa. Al megafono anche Odorico Stefano, leader del movimento di ispirazione neonazista, oltre a Casapound e Forza Nuova. Si è parlato di "sostituzione etnica", "regime" e "assedio degli stranieri alla nostra terra"

Un centinaio di persone, secondo le stime della Digos, si sono riunite oggi in piazza della Borsa per la manifestazione "Contro gli arrivi incontrollati dai Balcani, il business milionario dell'immigrazione, il virus importato e i reati in crescita", organizzata dal gruppo "Son Giusto", con la partecipazione di alcuni movimenti dell'estrema destra triestina e non solo. Presente, anche come relatore ufficiale, Odorico Stefano, leader del gruppo di matrice neonazista Veneto Fronte Skinheads, così come Almerigo Esposito di Forza Nuova e Francesco Clun di Casapound, tutti con militanti al seguito, oltre all'associazione Verona ai veronesi.

"Trieste ai Triestini, presidio dei confini e più controlli alle pseudo - onlus", queste le richieste dei manifestanti secondo Marco di Son Giusto, che ha spiegato "la prima manifestazione da noi organizzata è stata un mezzo flop, ma è stata solo un esperimento e oggi, come ci aspettavamo, siamo in tanti. Vedrete che nei prossimi mesi arriverà una crisi economica senza precedenti e i cittadini in piazza saranno molti di più". La crisi, secondo il fondatore di Son Giusto, sarà dovuta "anche ai troppi soldi che vengono spesi per l'immigrazione. Il Governo sposta i problemi: i veri dati della crisi arriveranno in dicembre, quando la cassa integrazione finirà. In questo contesto si sta spendendo decisamente troppo per l'immigrazione". 

Al grido di "l'Italia agli italiani e Trieste ai triestini", gli oratori hanno paventato il "pericolo della sostituzione etnica che minaccia all'identità nazionale". In particolare il leader di Veneto Fronte Skinheads ha parlato di "duplice assedio da parte degli stranieri sulle nostre strade e dei potentati e multinazionali", attaccando, tra gli altri "l'infame Soros, le cui origini sono ben note, e il delinquente Gianfranco Schiavone". Stefano ha poi parlato di "pericolo islamico", citando al proposito la situazione europea, con l'esempio di Londra "che ha il triste primato di essere la prima città governata da un sindaco Islamico". "Verrà il giorno - ha concluso l'esponente di veneto Fronte Skinheads - in cui prenderemo a calci nel c*lo gli invasori della nostra terra". 

9518CDD8-0040-46F5-ACCD-AC4461CC15DC-2C45490C8-84AF-4EBF-B523-A26007949936-2588C300F-7F3C-4BB3-9D25-4A4CEDD69184-2F48AF82F-CC37-4AA6-8FC5-46E2A33D7BBB-2E6A8F25E-2774-4998-A8E1-C5D72449AB1F-27E57A0F7-CF26-4F0F-8BCD-933A0469EC78-27E57A0F7-CF26-4F0F-8BCD-933A0469EC78-2A8A853BC-C6BB-4711-8E85-0501E1138B13-273D1E127-9179-4E0F-A2BE-B2719AEB94F2-212488662-4E05-46A5-B71B-5E25540A001E-25CAE1956-3C2D-4D2F-A6C3-96EBAD8C099D-2216F61B1-934B-4367-BFCC-041B151FFF2A-2F790498A-6D23-4470-A4DF-80EB49DC3752-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

Torna su
TriestePrima è in caricamento