menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Difinizio torna a protestare: sciopero della fame e banchetto informativo

L'imprenditore, ex titolare de "La voce della Luna" a Barcola (da poco è stato pubblicato il bando di concessione da parte della Regione) batte sempre sugli stessi temi: «Tra la gente per spiegare le mie motivazioni e dire "Stop neoliberismo, stop Bolkestein": non mi arrendo davanti a questa ingiustizia»

Marcello Difinizio torna a protestare: noto per il suo locale "La voce della Luna" a Barcola (recentemente la Regione ha pubblicato il bando per la nuova concessione demaniale) e poi per i noti fatti di cronaca che lo hanno visto coinvolto (scalate sull'Ursus e Cupola di San Pietro a Roma), questa volta però l'imprenditore triestino ha scelto due tipologie di protesta più «vicine alla gente». 

Infatti questa volta Difinzio ha deciso di mettere in atto uno sciopero della fame e predisporre un banchetto in due luoghi strategici della città: per alcuni giorni sarà in via delle Torri, dietro piazza Sant'Antonio, poi si sposterà in via Cassa di Risparmio.

23set15. marcello difinizio-2

Le motivazioni sono sempre le stesse: «Non mi arrendo all'ingiustizia che ho subito... Stop neoliberismo, stop Bolkestein».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Report Iss, Riccardi: "In Fvg dati da zona gialla"

  • Cronaca

    Draghi approva il nuovo decreto: resta il coprifuoco alle 22

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento