Cronaca

Marijuana a Trieste: Coinvolti anche due Giocatori della Pallamano Trieste

Le indagini mirate dei Carabinieri rivolte al contrasto dello spaccio di droga in città 30.4.2014 | 19.10 - I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Trieste, da tempo, stanno svolgendo indagini mirate al contrasto del traffico di stupefacenti...

Le indagini mirate dei Carabinieri rivolte al contrasto dello spaccio di droga in città

30.4.2014 | 19.10 - I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Trieste, da tempo, stanno svolgendo indagini mirate al contrasto del traffico di stupefacenti in città, rivolto soprattutto agli ambienti studenteschi e dei minori: infatti solo 15 giorni fa, erano stati sequestrati 535 grammi di marijuana a Abubaker Mustafa Mohamed (clicca qui per leggere l'articolo), droga che stava probabilmente portando a qualche suo "cliente" abituale.

In tale complesso contesto investigativo, presso l'abitazione triestina di Misel Sirotic, ventottenne cittadino croato, giocatore della Pallamano Trieste, sono stati rinvenuti (il 12 dicembre 2013), 154 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e bustine di plastica idonee al confezionamento delle dosi ed un foglio sul quale erano annotati nomi e cifre probabilmente riferibili alle cessioni di sostanza stupefacente (foto di repertorio).

Da quel sequestro si era giunti, a Gianluca Dapiran, diciannovenne di Trieste, anche lui atleta professionista (tesserato nella stessa squadra), ritenuto responsabile di aver venduto circa 30 grammi di marijuana a un ragazzo veneziano tramite un social network: una volta sorpreso dai militari aveva riferito di aver acquistato a sua volta lo stupefacente da un suo compagno di allenamento e le trattative erano avvenute dopo gli stessi allenamenti.

Le indagini sono proseguite ed hanno riscontrato un'altra pista investigativa, sempre in ambiente studentesco, che ha permesso documentare la cessione di un piccolo quantitativo di marijuhana tra uno studente spagnolo, A.A.C. di 22 anni, ed uno studente tedesco, entrambi in Erasmus presso l'Università di Trieste.

Ieri sono scattate le manette: eseguiti gli arresti del cittadino croato e di quello spagnolo, i quali sottoposti agli arresti domiciliari, sono stati rimessi in libertà, nel pomeriggio di oggi, dal Sost. Procuratore Giorgio Milillo, che ha diretto le indagini effettuate dai Carabinieri del Nucleo Investigativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marijuana a Trieste: Coinvolti anche due Giocatori della Pallamano Trieste

TriestePrima è in caricamento