Blitz della Polizia a Opicina, scoperta piantagione di marijuana

Oltre 20 piante sono state trovate in una zona impervia e boscosa del territorio della frazione carsica. Presente anche fertilizzante e numerosi vasi vuoti, che fanno pensare alla possibile espansione della coltivazione. In corso ulteriori indagini

Una vera e propria piantagione composta da oltre 20 piante di marijuana è stata individuata a Opicina dagli uomini della Squadra Giudiziaria e della Squadra Volante di Muggia negli scorsi giorni. Le piante sono state trovate, attraverso l'attività investigativa della Polizia, in una zona boscosa e impervia del territorio della frazione del Comune di Trieste. 

La zona di Opicina

Secondo fonti di polizia le piante di marijuana erano "attentamente occultate nei pressi di una radura in mezzo ad un bosco". Quando gli agenti sono arrivati sul posto non hanno trovato il coltivatore (o forse più di uno ndr), ma nonostante ciò, hanno trovato fertilizzante e numerosi vasi, elementi che fanno pensare ad una presunta volontà di espansione della coltivazione.

La location infatti, sempre secondo fonti poliziesche, è "particolarmente favorevole per la crescita delle piante" che, sequestrate in gran numero, fanno pensare che "l'attività messa in atto non fosse solo finalizzata all'uso personale ma anche allo spaccio". Per questi motivi sono in corso ulteriori indagini, volte ad individuare possibili responsabili. 

Potrebbe interessarti

  • Dieta low carb, eliminare o sostituire i carboidrati nella nostra alimentazione?

  • Lenti a contatto, le cattive abitudini che danneggiano la salute dei nostri occhi

  • Rinnovo patente b, procedure e documenti necessari

  • Arredamento, le tendenze più in voga del 2019

I più letti della settimana

  • Squalo Mako di 4 metri avvistato in Croazia

  • Statua di D'Annunzio, Corona si schiera con Dipiazza: "Lascia perdere il Pd"

  • Annegato a Barcola, il cuore del ragazzo batte ancora

  • Schianto contro il guardrail nella notte, morto un motociclista

  • Squalo nell'Adriatico, parla l'esperto: come non finire nelle fauci di un Mako

  • Blitz dei NAS nella pizzeria La Caprese, multe per oltre 7000 euro

Torna su
TriestePrima è in caricamento