La scia di marijuana "attira" la Polizia Locale: "posto piazzo" di 8 ragazzini diventa una trappola

A darne notizia è la Polizia Locale che nei giorni scorsi, dopo aver seguito la scia di un forte odore di marijuana, ha sorpreso sette minorenni e un maggiorenne dietro il Salone degli Incanti

Nascosti dietro il Salone degli Incanti, tutti senza mascherina né rispettosi del distanziamento con uno di loro trovato in possesso di qualche grammo di marijuana. E' successo nei giorni scorsi e a finire nella rete della Polizia Locale sono stati otto ragazzini (di cui sette minorenni ndr). Sentita la sa scia di "un forte odore" di marijuana provenire dalla zona, gli agenti si sono recati sul posto e hanno individuato il gruppetto inosservante della normativa anti CoViD-19. 

La pattuglia procedeva perciò all'identificazione del gruppo e successivamente veniva redatto per ciascuno il verbale per il mancato utilizzo della mascherina (nel caso di minori la contestazione del verbale deve essere fatta ai genitori). Alla vista degli agenti e nella speranza di non essere visto, uno dei ragazzini  ha lasciato cadere a terra un paio di spinelli. Dalla successiva perquisizione del giovane è stato trovato un involucro con della marijuana immediatamente sequestrato. La sua posizione si è quindi aggravata rispetto agli amici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Individuare i primi segnali di una polmonite con il saturimetro: come funziona e i migliori modelli

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • La Regione valuta la stretta: nel mirino il caffè fuori dai bar e le cene tra amici

Torna su
TriestePrima è in caricamento