E' di Marina Buttazzoni il cadavere trovato a Portopiccolo

La salma della nota artigiana udinese scomparsa dalla sua casa di Udine lo scorso 17 gennaio è stata ritrovata oggi 12 febbraio nelle acque di fronte a Portopiccolo verso le 17. Sul posto i sommozzatori dei Vigili del fuoco e la Polizia

Dopo circa un mese di ricerche il corpo di Marina Buttazzoni, la nota artigiana udinese scomparsa dalla sua casa di Udine lo scorso 17 gennaio, è stato ritrovato nelle acque del golfo di Trieste nel pomeriggio di oggi 12 febbraio. A ritrovare il corpo di Marina sembrebbe essere stato un surfista mentre il recupero è stato condotto da personale nautico dei Vigili del fuoco che già nelle settimane precedenti avevano perlustrato la zona tra Sistiana e l'ex cava dove sorge il complesso residenziale. 

Le ricerche

Dopo la sua scomparsa, le ricerche si erano immediatamente concentrate sulla zona di Trieste, visto che la Buttazzoni aveva rivolto l'ultimo messaggio alla madre informandola della sua intenzione di recarsi nel capoluogo regionale. Già il 28 gennaio scorso i Vigili del fuoco di Trieste, Gorizia e Pordenone, insieme al Soccorso Alpino avevano dato vita ad un prima perlustrazione della zona tra Sistiana e il sentiero Rilke. In quell'occasione era intervenuta anche la Protezione Civile che aveva messo a disposizione il proprio elicottero sorvolando le falesie. 

La zona tra Sistiana e Portopiccolo

La zona era stata individuata dai soccorritori anche perché, come riportato lo stesso 28 genanio dal Soccorso Alpino, gli ultimi segnali del suo cellulare erano stati agganciati dalle celle telefoniche proprio nella zona della celebre traccia sul mare. Tra il 29 e il 31 gennaio una prima svolta nelle ricerche. Dapprima l'intervento dei sommozzatori dei Vigili del fuoco che avevano perlustrato il tratto di mare davanti a Portopiccolo, poi il ritrovamento della borsetta dell'artigiana molto nota anche a Trieste in virtù delle sue innumerevoli partecipazioni al mercatino di Barbacan Produce, nell'omonimo campiello del centro di Trieste. 

Marina Buttazzoni Polizia scientifica Portopiccolo-2

"Facci sapere che stai bene", l'appello della famiglia

L'appello del fratello a "Chi l'ha visto"

Prima del ritrovamento della borsetta il fratello di Marina era stato intervistato dal celebre programma "Chi l'ha visto" in onda su Rai 3. "Se veramente la decisione è quella di cambiare la tua vita mettendo alle spalle tutti quanti non la discuto, ma facci sapere che stai bene", queste le sue parole. Il fratello sarebbe arrivato a Portopiccolo per identificare il corpo. Oggi infine il suo ritrovamento, dopo quasi un mese di ricerche. Ora è il momento del dolore. Da domani la palla passerà agli inquirenti che cercheranno di far luce sull'accaduto e sulle ragioni della morte di Marina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina da 195 mila euro a Pola, la fuga e l'arresto sul confine: in manette due poliziotti e un carabiniere

  • Conte: "Se continuiamo così, in due settimane tutte le regioni saranno gialle"

  • Il Friuli Venezia Giulia torna in zona gialla

  • Vietati spostamenti tra regioni, ecco il nuovo Dpcm: cosa cambia

  • Carenza di vitamina D: come riconoscerla e rischi per la salute

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

Torna su
TriestePrima è in caricamento