Cronaca

Lutto nel mondo della pesca subacquea, addio a Mario Degrassi

Classe 1963, Degrassi era conosciutissimo nell'ambiente della pesca in apnea. Lavorava anche come sommozzatore, era stato in nazionale. Gli amici lo ricordano "sorridente alle gare o seduto a cavalcioni del tubolare del gommone con qualche bel pesce appena pescato”

Per il mondo triestino della pesca in apnea è stato un autentico punto di riferimento e ha vissuto a cavalcioni dei tubolari di gommoni di campioni del mondo, giovani promesse o semplici compagni di avventure. Mario Degrassi, per tutti “Marion”, se n’è andato nei giorni scorsi all’età di 57 anni dopo una lunga malattia che se l’è portato via.

Degrassi aveva lavorato anche come sommozzatore e nel mondo del mare triestino era molto conosciuto non solo per la sua professionalità ma anche e soprattutto per il suo carattere scherzoso e sempre pieno di entusiasmo. “Ammalato da tempo – scrivono i suoi amici pescatori in apnea - Mario ha lasciato un segno indelebile nei cuori di tutti quelli che lo hanno conosciuto”.

In campo nazionale Degrassi aveva partecipato a numerosi campionati di pesca in apnea di prima e seconda categoria, mentre in campo internazionale ha anche vestito la maglia della Nazionale alla Coppa Città di Rovigno nel 2010 e al mondiale di Lussino disputatosi lo stesso anno. “Vogliamo ricordarlo sorridente alle gare – concludono gli amici - o felicemente seduto a cavalcioni del tubolare del gommone con qualche bel pesce appena pescato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto nel mondo della pesca subacquea, addio a Mario Degrassi

TriestePrima è in caricamento