Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

"Mascherine e guanti? Buttali nel secco": al via la campagna anti-abbandono

La campagna di AcegasApsAmga e Comune di Trieste non solo raccomanda di evitare l’abbandono a terra, ma ricorda come guanti e mascherine debbano essere conferiti nel rifiuto indifferenziato (il cosiddetto secco)

Mascherine e guanti: buttali nel secco. È questo il titolo della campagna social promossa da Comune di Trieste e AcegasApsAmga, per promuovere il corretto smaltimento di guanti e mascherine, che accompagneranno la vita di tutti nei prossimi mesi. Un problema ambientale e sanitario Nei giorni scorsi, con il rapido e progressivo impiego di tali presìdi, in città hanno cominciato purtroppo a verificarsi anche fenomeni di abbandono a terra di guanti e mascherine usati. Il fenomeno non costituisce solo un problema ambientale e di decoro, ma anche sanitario, dal momento che tali oggetti potrebbero, potenzialmente, essere contaminati.

Un’azione concertata

Comune, in collaborazione con AcegasApsAmga, ha così deciso di attivare una campagna istantanea, destinata soprattutto a web e canali social, per sensibilizzare i cittadini allo smaltimento corretto delle protezioni individuali. La campagna non solo raccomanda di evitare l’abbandono a terra, ma ricorda come guanti e mascherine debbano essere conferiti nel rifiuto indifferenziato (il cosiddetto secco) e non avviati a recupero tramite altre raccolte differenziate, ad esempio plastica. “Si tratta di un’iniziativa importante che richiede la collaborazione di tutti – afferma Luisa Polli, Assessore Città territorio, urbanistica e ambiente del Comune di Trieste – L’utilizzo di questi dispositivi in questa fase cruciale è fondamentale: l’iniziativa nasce per ricordare l’importanza della tutela sia del decoro della nostra città, ma anche e soprattutto dell’aspetto sanitario”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mascherine e guanti? Buttali nel secco": al via la campagna anti-abbandono

TriestePrima è in caricamento