Mascherine: aperta inchiesta sulle forniture in Regione

Tra le ipotesi di reato frode in pubbliche forniture e aggiotaggio. Al momento non ci sono indagati. La procura di Udine: "indagini di routine, non paragonabili al caso Lombardia". Shaurli: "Si faccia chiarezza"

Sono state aperte dalla Procura di Udine alcuni fascicoli sulle forniture di mascherine durante la fase acuta dell'emergenza sanitaria. Come riporta Rai Fvg un'ipotesi di reato riguarda la frode in pubbliche forniture, ossia la vendita di materiale non in regola a pubblica amministrazione o protezione civile. L'altra possibilità ventilata dagli inquirenti è l'aggiotaggio, ossia la speculazione al fine di alterare i prezzi. Al momento non ci sono indagati e le indagini sono ancora in fase iniziale. Il procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo ha definito i procedimenti come "indagini di routine" e "niente di paragonabile alle indagini in Lombardia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli in una nota auspica che "l'inchiesta sulle forniture di mascherine possa concludersi rapidamente e con chiarezza" e che "l’immagine del Friuli Venezia Giulia rimanga il più possibile distante da vicissitudini giudiziarie come quelle della Lombardia". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Ubriaco spacca una bottiglia sul bancone del bar e aggredisce i colleghi: tassista triestino denunciato

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento