Cronaca

Massacro a Spalato, colpi di pistola in pieno centro: morte tre persone

Arrestato un marinaio di 25 anni che avrebbe ucciso tre narcotrafficanti. Negli ultimi mesi avrebbe subito diverse minacce e abusi a causa del debito del fratello minore

Foto Milan Sabic/PIXSELL

Intorno alle 15:35 di ieri, 11 gennaio, sono state uccise tre persone in pieno centro, in via Radmilovic, a Spalato. Due uomini sono morti sul colpo, mentre il terzo è spirato in ospedale, a causa delle gravi ferite riportate nella sparatoria. Il killer, un marinaio di 25 anni, è stato arrestato dalla Polizia. Secondo quanto riportato dai media croati, sembra si sia trattato di un regolamento di conti nell'ambiente del traffico di stupefacenti. Il 25enne avrebbe deciso di compiere la strage perchè, negli ultimi mesi, avrebbe subito minacce e maltrattamenti a causa di un debito del fratello minore.

Secondo quanto riportato da tportal.hr, c'era anche una quarta persona sulla lista delle persone da uccidere. Il killer, infatti, dopo aver esploso i colpi in centro, l'avrebbe cercata nella sua abitazione, ma l'avrebbe trovata vuota.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massacro a Spalato, colpi di pistola in pieno centro: morte tre persone

TriestePrima è in caricamento