Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Il giovane chef triestino Matteo Metullio conquista le 2 stelle Michelin

Lo chef ventottenne si trova alla guida del ristorante "La Siriola" a San Cassiano e negli ultimi anni ha già ottenuto numerosi riconoscimenti per la sua cucina

Matteo Metullio

Anche questa'anno l'Italia rimane in vetta nella nota classifica dei ristoranti stellati della Guida Michelin 2018. Al secondo posto, subito dopo la Francia che rimane in prima posizione con 356 ristornati stellati.
Se da un lato Cracco perde una stella a Milano, dall'altro tra le nuove 2 stelle emerge subito un ristorante altoatesino, a San Cassiano in Val Badia, "La Siriola" guidato dal giovanissimo chef triestino Matteo Metullio, premiato per lo stile, la qualità della cucina e il suo talento innato.

Matteo Metullio nasce a Trieste il 3 marzo 1989. A soli 12 anni sa già che la sua strada sarà quella della cucina, si iscrive dunque alla scuola alberghiera I.P.S.S.A.R. di Falcade (BL) e durante l'estate fa le prime esperienze nei ristoranti e in vari hotel d’ Italia.
Conclusi gli studi, l’esperienza decisiva è al Ristorante “Alle Codole” a Canale d’Agordo (BL), dove conosce lo chef Oscar Tibolla, persona di grande spessore oltre che bravissimo chef.
Conclusa l’esperienza qui, arriva la chiamata inaspettata da parte dello chef Norbert Niederkofler.
Per la stagione estiva entra infatti alla sua corte presso l’Hotel Rosa Alpina di proprietà della Famiglia Pizzinini. Si ferma qui per quattro anni con l’intermezzo di una piccola esperienza della durata di sei mesi a Sirmione presso il Ristorante “La Speranzina”.

Nella stagione invernale 2012/13 inizia come Sous Chef presso il Ristorante La Siriola dell’Hotel Ciasa Salares di proprietà della Famiglia Wieser e poco dopo nella primavera del 2013 a Matteo viene proposto di guidare la cucina stellata. Matteo accetta con grande soddisfazione di ricoprire l'incarico degno dei più rinomati chef.
Il primo importante traguardo è la conferma della stella Michelin 2013-14, che farà di Matteo lo chef stellato più giovane d’Italia, nonché rappresentate Italiano per Chef next Generation 2013 a Berlino.

Il successo di Matteo non si arresta, ed assieme al suo Sous Chef, Davide De Pra, e al Capo Partita, Nicola Botter, vince prima il concorso Chef Emergente Nord, e poi Chef Emergente Italia 2014, a Roma.
Nel 2015 è stato scelto come chef rappresentante per la regione Alto Adige a Bruxelles e giovane chef emergente per l’anno 2016 secondo il Gambero Rosso.
La voglia di migliorare è stata premiata anche dalle altre guide come Gambero Rosso (91 punti) e tre forchette, Gault et Millau (17 punti) e chef emergente per l'edizione 2016 ed infine sono arrivate le ambite 2 stelle.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giovane chef triestino Matteo Metullio conquista le 2 stelle Michelin

TriestePrima è in caricamento