Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Cavalierato d'Italia, Mattarella premia i giuliani Mauro Pelaschiar e Christian Bracich

Domani lunedì 17 febbraio alle 12 presso il Quirinale il Capo dello Stato consegnerà l'importante riconoscimento al noto velista monfalconese e al titolare della Cpi-Eng Srl di Trieste

foto Ansa (Pelaschiar) e Facebook Bracich

Tra le 32 storie meritevoli di attenzione da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella ce ne sono anche due nostrane. Il celebre velista monfalconese Mauro Pelaschiar e il triestino Christian Bracich verranno premiati nella consueta cerimonia al Quirinale di lunedì 17 febbraio durante la quale il Capo dello Stato conferisce un riconoscimento speciale a chi si è distinto per solidarietà e buone pratiche.

La storia di Christian Bracich, 44 anni, è quella che lo ha visto protagonista in quanto titolare dell’azienda Cpi-Eng Srl che, come si legge nella nota del Quirinale “si distingue per una attenta politica di conciliazione: in assenza di un nido, ha stabilito un accordo con una associazione culturale triestina che cura uno spazio di coworking con educatrici dedicate ai bambini”.

Mauro Pelaschiar, volto notissimo della vela italiana, bisiaco doc e già timoniere di quell’Azzurra che fu la prima barca italiana in Coppa America, il 29 giugno dello scorso anno ha compiuto il periplo d’Italia a vela come “ambasciatore della Fondazione One Ocean per testimoniare il rispetto degli ecosistemi marini e diffondere la Charta Smeralda, un codice etico di comportamenti virtuosi per la conservazione dell’ambiente marino”.

Le 32 storie premiate: chi sono gli eroi italiani

Giovani e anziani, uomini e donne, religiosi e laici, italiani e stranieri, Bracich e Pelaschier finiscono quindi nella lista dei “32 eroi della quotidianità premiati dal Capo dello Stato”. Da domani, dopo la cerimonia prevista al Quirinale alle 12 per la consegna formale, saranno cavalieri, commendatori, ufficiali per essersi distinti per “atti di eroismo, per l'impegno nella solidarietà, nel soccorso, nella cooperazione internazionale, nella tutela dei minori, nella promozione della cultura e della legalità, per le attività in favore della coesione sociale, dell'integrazione, della ricerca e della tutela dell'ambiente”.

“Solo alcuni - spiegano dal Quirinale - tra i tanti esempi presenti nella società e nelle istituzioni, casi significativi di impegno civile, di dedizione al bene comune e di testimonianza dei valori repubblicani. Storie di altruismo a volte nate da tragedie familiari e personali”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavalierato d'Italia, Mattarella premia i giuliani Mauro Pelaschiar e Christian Bracich

TriestePrima è in caricamento