Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Meduse nel Golfo di Trieste, Rientrato il Pericolo "Caravella Portoghese"

Gli esperti dell'Ogs, dopo aver ascoltato gli avvisatori, hanno capito che si tratta di una bota marina «Dopo aver sentito gli avvistatori, è possibile escludere che l'organismo segnalato nei giorni scorsi nel Golfo di Trieste sia il temuto...

Gli esperti dell'Ogs, dopo aver ascoltato gli avvisatori, hanno capito che si tratta di una bota marina

«Dopo aver sentito gli avvistatori, è possibile escludere che l'organismo segnalato nei giorni scorsi nel Golfo di Trieste sia il temuto sinoforo Physalia, comunemente noto come caravella portoghese. Con grande probabilità si tratta invece della rhizostoma pulmo, la bota marina, che ha assunto la forma notata forse perché mutilata da un' elica» ha spiegato Paola Del Negro, Direttore della Sezione Oceanografia di Ogs.

«Chi ha osservato l'esemplare nei pressi del Pontile Rio Primario riferisce infatti di un organismo che si sposta velocemente e che pulsa, gonfiando e sgonfiando la sua sacca, che permane sempre sott'acqua. La Caravella Portoghese invece si sposta molto più lentamente e il suo movimento è dovuto all'effetto del vento sulla parte emersa della sacca, caratteristica distintiva di questa specie. Sulla base di quanto è stato riferito, l'allarme è rientrato - spiega la Del Negro, che poi ha concluso rassicurando i bagnanti e pescatori -. L'Ogs - Istituto Nazionale di Oceanografia e Geografica Sperimentale, nell'ambito delle sue attività di monitoraggio del Golfo, continuerà comunque a controllare il nostro sistema marino e gli organismi che in esso vivono».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meduse nel Golfo di Trieste, Rientrato il Pericolo "Caravella Portoghese"

TriestePrima è in caricamento