Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Piazza Ponterosso gremita per il comizio della Meloni: "Trieste merita un governo di centrodestra"

La leader di FdI: "Trieste è una delle città a cui siamo più legati per amore, storia e identità. Ci ha insegnato l'amore per l'Italia". Tra gli argomenti del comizio il Porto, ddl Zan, immigrazione e Green Pass

Foto Aiello

Una piazza gremita ha accolto oggi, 9 settembre, la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, giunta a Trieste per sostenere Roberto Dipiazza Sindaco. Presenti sul palco di Ponterosso anche il deputato di Fdi Walter Rizzetto, il consigliere Claudio Giacomelli, l'Assessore regionale alla Difesa dell'Ambiente Fabio Scoccimarro, e il sindaco uscente Roberto Dipiazza.

"Stiamo raccogliendo i frutti di un percorso iniziato nel 2001 quando io ero candidato alla Provincia e Dipiazza a sindaco - ha dichiarato Scoccimarro - . Un percorso che ci ha permesso di raggiungere diversi risultati. Basta guardare alle opere realizzate, o chiedere ai turisti o ai triestini che tornano nella loro città, quanto è cambiata Trieste. Abbiamo mantenuto le promesse; una di queste è la riconversione e chiusura della Ferriera. E per questo non vogliamo medaglie: abbiamo solo fatto nostro lavoro. Ora è il momento di guardare al futuro"."E' bellissimo lavorare per voi, sono orgoglioso di aver fatto il sindaco di questa città per 15 anni e di essere sempre stato la spina nel fianco della sinistra - ha dichiarato Dipiazza -. In questa campagna elettorare c'è un candidato che mi ha schifato con le sue menzogne (Russo ndr). Trieste è al 21esimo posto di una classifica mondiale e ciò, oltre ad essere motivo d'orgoglio, conferma il nostro buon operato".

"Tra le tappe di oggi non poteva mancare una delle città a cui siamo più legati per amore, storia e identità- ha dichiarato Giorgia Meloni ricordando il congresso di FdI celebrato proprio a Trieste. "Oggi siamo qui per sostenere la conferma di Dipiazza per i prossimi cinque anni in una città dove è stato svolto un buon lavoro - ha aggiunto Meloni ricordato le buone posizioni di Trieste nelle varie classifiche su sociale, qualità della vita, occupazione femminile e capacità della spesa. "Questa è un'Amministrazione che ha fatto bene il suo lavoro con concretezza, determinazione umiltà e visione. E questa è una città che ha bisogno di visione". Tra i grandi risultati raggiunti dall'Amministrazione, il Porto di Trieste, che oggi "ha una centralità come hub migliore di quella di altri porti italiani grazie al lavoro che è stato fatto".

Comizio Meloni in Ponterosso, da un balcone spunta una gigantesca bandiera arcobaleno

Meloni ha quindi affrontato argomenti di interesse nazionale come il Ddl Zan e le adozioni da parte di coppie omosessuali, dichiarando di voler tutelare il "diritto dei minori a crescere nella miglior condizione possibile, ovvero con una madre e una padre". Sul tema immigrazione, dopo aver chiesto le dimissioni di Lamorgese, ha evidenziato la necessità di un Governo "che faccia bene il suo lavoro". "Soluzioni si trovano, come controlli ai confini, blocco navale, accordi con i paesi confinanti - ha sottolineato -. Qui il problema è la politica irragionevole della sinistra che non la vuole fermare". In relazione al Green pass ha espresso ferma condanna: "E' una misura che crea discriminazioni legata a provvedimenti poco sensati. Il Governo si prenda la responsabilità invece di mettere l'obbligo nella pratica ma non sancito da legge".

Infine le parole di chiusura: "Trieste è una città che ci ha insegnato l'amore per l'Italia e che ha dimostrato di saper fare delle rinunce pur di restare italiana. Proprio per questo merita un partito di centrodestra".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Ponterosso gremita per il comizio della Meloni: "Trieste merita un governo di centrodestra"

TriestePrima è in caricamento