Memorial Day, Sap: «Ricordare questi eroi è un dovere e una necessità»

Commemorazione del Memorial Day organizzato dal Sindacato autonomi di polizia per ricordare le vittime del terrorismo e della mafia e di ogni forma di criminalità

Si è svolto questa mattina alle 11.00 presso il Famedio della Questura di Trieste, il Memorial Day organizzato dal Sap (Sindacato Autonomo di Polizia), manifestazione organizzata da oltre vent’anni, per il 23 maggio, anniversario della strage di Capaci.

Il "Memorial Day – percorso della memoria, della verità e della giustizia” commemora tutte le vittime del terrorismo, della mafia, del dovere e di ogni forma di criminalità. La manifestazione, ideata dal Sap ed insignita per nove volte della medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica, ha lo scopo di rafforzare i valori etici ed i legami tra la Società civile e le Istituzioni, nel ricordo delle vittime. Il Memorial Day è l’unica, vera, originale manifestazione di commemorazione e ricordo di tutte le vittime del dovere, della criminalità e del terrorismo che si svolge da oltre vent’anni e la cui prima edizione fu realizzata 12 mesi dopo le terribili stragi di Capaci e Via D’Amelio.

Quest’anno il Sap, nell’ambito di questa manifestazione, ha inteso organizzare e promuovere il percorso della memoria, della verità e della giustizia, ovverosia un cammino di uomini che, accomunati dai medesimi intenti e valori, partiranno il 15 maggio da piazza San Pietro e percorreranno insieme oltre 400 km per arrivare, il 28 maggio, fino alla grotta del santuario di Monte Sant'Angelo, ove campeggia la statua di San Michele Arcangelo, patrono della Polizia di Stato.

Un'iniziativa questa che ha come obiettivo fondamentale il coinvolgimento degli uomini di giustizia e di tutti i cittadini che reclamano il diritto alla giustizia e alla verità, pilastri necessari per un Paese che si professa democratico e valori indispensabili perseguiti dal Sap attraverso le sue continue battaglie sindacali.

Nel corso della cerimonia il Segretario Nazionale Sap Michele Dressadore e il Segretario Provinciale Sap Lorenzo Tamaro hanno fatto riferimento al ricordo del sacrificio delle vittime. Un ricordo, quello del Memorial Day di Trieste, che assume un particolare significato perché le stragi di via D’Amelio e quella di Capaci, hanno tristemente segnato la nostra città, per il diretto coinvolgimento di Vito Schifani frequentatore del corso Allievi Agenti della Scuola di Trieste e di Eddie Walter Cosina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Oggi ricordare questi eroi - dichiara il Sap - non è solo un dovere da parte di un sindacato libero ed autonomo come il Sap, ma una necessità perché la missione alla quale siamo chiamati a svolgere non debba essere inficiata e questi estremi sacrifici non siano stati vani».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus da 600 euro, anche il consigliere regionale Franco Mattiussi tra i beneficiari

  • Fotografa i bambini e poi scappa su un’auto blu: la segnalazione parte dal Carso

  • Rifiuta le sue avances e lui le sputa addosso: sconcerto in piazza Libertà

  • Notte di San Lorenzo, ecco i 5 posti più belli dove ammirare le stelle cadenti a Trieste

  • Covid-19: quattro nuovi casi in Fvg, salgono i ricoverati in terapia intensiva

  • Riammissioni a catena: Italia, Slovenia e Croazia si "passano" 30 migranti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento