Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Piazza della Borsa

"Meno tasse, più sicurezze": i Sindacati autonomi di Polizia e Vigili del Fuoco in piazza (FOTO)

13.05 - Da questa mattina fino alle 19 in piazza della Borsa per raccogliere le firme dei cittadini

Trasmettiamo nuovamente il comunicato stampa del Sap, Sindacato Autonomo di Polizia (il secondo sindacato in Italia e il primo tra quelli autonomi), riguardo la raccolta firme cominciata questa mattina in piazza della Borsa a Trieste, che terminerà questa sera alle 19.

Troppi i corpi di Polizia in uno Stato che evidentemente non può più permetterseli. Sul personale e sulle retribuzioni non c'è più nulla da tagliare come non c'è più nulla da tagliare sulle spese di funzionamento dei nostri apparati, già al limite del collasso dopo i tagli lineari alle assunzioni, i tagli agli automezzi e alle attrezzature ed i tagli alla formazione e agli addestramenti … altro che “grasso che cola”. Domani, martedì 16 settembre la “Consulta Sicurezza” composta dal SAP (Sindacato Autonomo di Polizia), SAPPE (Sindacato Autonomo di Polizia Penitenziaria, SAPAF (Sindacato Autonomo Polizia Ambientale e Forestale) e CONAPO (Sindacato Autonomo Vigili del Fuoco), che rappresenta 43.000 iscritti scenderà in piazza della Borsa a Trieste dalle 09.00 in poi, per illustrare a cittadini, politici e rappresentanti della società civile, la propria proposta di unificazione delle forze di polizia, invitando a sottoscrivere la petizione on-line sul sito www.poliziaunita.it. L’operazione #piazzapermanente approda quindi anche a Trieste con il suo camper, dopo aver toccato molte città italiane e per proseguire il suo percorso durante la settimana nelle restanti provincie della regione del F.V.G.: Gorizia, Udine e Pordenone. Una giornata di sensibilizzazione in contemporanea con il presidio della Consulta Sicurezza di Roma in Piazza Montecitorio iniziato il 25 agosto, 24 ore su 24, fino al 26 settembre. Una giornata, quella di Trieste e delle prossime tappe del tour, per spiegare che gli sprechi del mantenimento di 7 polizie (cinque nazionali e due locali) potrebbero essere utilizzati, per dotare gli operatori di polizia dei mezzi per poter lavorare e garantire il tetto salariale, ingiustamente sottratto da troppi anni. Si potrebbe con un’operazione di semplificazione degli apparati, poter servire maggiormente il cittadino ridando dignità economica ai poliziotti e vigili del fuoco e alle loro famiglie. Si razionalizzi dal punto di vista logistico e funzionale Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza, si accorpino Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria e Polizia forestale. Si riorganizzino i Dipartimenti del Ministero, in modo da poter avere delle strutture centrali comuni, caserme, mense, centrali operative, ecc, pur mantenendo le proprie competenze per territorio. Questa è una vera spending review! Senza dover toccare le tasche di chi opera al servizio dei cittadini. Con questi risparmi, stimati tra i 3 e 4 miliardi di euro, si potrebbe potenziare i mezzi dell’intero comparto sicurezza investendo inoltre sulla formazione. Con il restante si potrebbe abbassare, almeno di un po’, le tasse dei cittadini. La presa in considerazione di un eventuale accorpamento delle forze di polizia annunciato in questi giorni dal Governo, certifica che quanto proposto dal SAP, SAPPE, SAPAF e CONAPO è sensato e razionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Meno tasse, più sicurezze": i Sindacati autonomi di Polizia e Vigili del Fuoco in piazza (FOTO)

TriestePrima è in caricamento