rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
"Figli delle stelle"

Sparatoria in Questura: Meran ancora in carcere, non si trovano posti in Rems

Il Procuratore capo De Nicolo contatta il ministero affinché sia trovata una struttura adeguata. Meran è stato giudicato non imputabile per vizio di mente ma è ancora detenuto nel carcere di Verona

Nessun posto in Rems per Alejandro Meran, accusato di aver ucciso gli agenti di Polizia Rotta e Demenego nella sparatoria in Questura nel 2019. Sono passati circa tre mesi dalla sentenza che in Corte d'Assise lo ha giudicato non imputabile per vizio di mente, tuttavia l'uomo è ancora detenuto nel carcere di Verona Montorio, poiché non sono disponibili posti in una residenza per l'esecuzione delle misure di sicurezza. Le Rems sono le strutture che hanno sostituito nel 2014 gli ospedali psichiatrici giudiziari.

Il Procuratore capo di Trieste Antonio De Nicolo parla di "detenzione illegittima" e chiede al Ministero di intervenire affinché, trattandosi di soggetto pericoloso, venga trovato un posto in una struttura attrezzata adeguatamente e ubicata anche fuori regione. Il Procuratore ha anche chiesto al penitenziario che "la scarcerazione avvenga solo in concomitanza con il trasferimento di Meran in una Rems". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria in Questura: Meran ancora in carcere, non si trovano posti in Rems

TriestePrima è in caricamento