menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mercatini e mostre-mercato, scartate l'80% delle domande: scelte iniziative di qualità e consolidate

Il 60% delle manifestazioni sono state spostate dal centro in zone più periferiche per cercare di valorizzare anche i rioni più decentrati

Il punto sulla reale situazione dei mercatini e delle mostre-mercato in città e delle loro collocazioni è stato fatto oggi (giovedì 12 aprile) dall'assessore al Commercio Lorenzo Giorgi ed eventi correlati nel corso di un incontro in municipio con la stampa.
Nel sottolineare quanto previsto dalla normativa - a partire dal decreto legislativo 114 del '98 - che dà spazio e amplia la possibilità di queste iniziative, senza voler entrare nelle polemiche di questi giorni, l'assessore al Commercio ha puntualmente presentato i dati, non prima di aver ricordato come l'Amministrazione comunale è impegnata a realizzare controlli e verifiche preventive sempre più strette e accoglie solo il 20% delle domande presentate (scartando quindi ben l'80% delle richieste) con l'obiettivo di fare un preciso calendario e di scremare, per privilegiare iniziative di qualità, collaudate e legate alla tradizione, cercando di coniugare al meglio interessi e attese di commercianti, operatori, cittadini e turisti.

Anche nel 2018 è stata data priorità a manifestazioni consolidate come ad esempio quella del “Dolce tipico” e “Cioccolatiamo”, appuntamenti in grado di dare qualcosa in più anche a commercianti e turisti. Sempre quest'anno il 60% delle manifestazioni sono state spostate dal centro in zone più periferiche, con il chiaro obiettivo di cercare di valorizzare anche i rioni più decentrati e di questo bisogna dare atto all'attività svolta da tante associazioni e realtà che si sono impegnate in questo senso.
Entrando nel dettaglio della questione, quest'anno sono 12 - e non 44 - gli appuntamenti in programma nella zona commercialmente centrale. In piazza Sant'Antonio e vie limitrofe ci sono 4 appuntamenti: la Festa del Dolce Tipico, Pasqua in Città, Cioccolatiamo e Il Villaggio Francese di Natale. Altri 4 appuntamenti sono a Ponterosso: Mostra mercato ambulanti FVG (una giornata), Mosaico di culture, Colori del Mondo e Aspettando Natale. In viale XX Settembre c'è Trieste in fiore nella prima settimana di Marzo, mentre in piazza Goldoni gli appunntamenti sono tre: Il soldato Svejk, la mostra mercato di San Giusto e la Pet Terapy.

Sono invece 168 gli appuntamenti e le giornate che interessano le zone commercialmente periferiche (dove per commercialmente periferiche devono intendersi anche quelle località che alla domenica e nei giorni festivi vedono chiusi i negozi). Di questi 12 (una domenica la mese) sono gli appuntamenti in piazza della Borsa con il Mercatino Arte e Ingegno-Artigianto e hobbisti. 39 quelli in piazza Perugino con Meta Music Art- Mercatrini artigianato, usato e fai da te. 19 a Roiano: Meta Music Art- Mercatrini artigianato, usato e fai da te. 10 a San Giacomo: Meta Music Art- Mercatrini artigianato, usato e fai da te. 12 in Campo Metastasio: Cose di vecchie case, Mercato usato ed hobby. Altri 12 in piazza Vittorio Veneto: Cose di vecchie case, Mercato usato ed hobby. 6 a Opicina con il Centro in Via: Scopri Opicina, San Bartolomeo, Notte dei Saldi, Autunno a Opicina. 5 appuntamenti in piazza Barbacan con Commercianti e Barbacan produce. 3 in piazzale Straulino: Trieste street food, Kaiserfest e Trieste e l'Oriente. Infine 51 (tutti di domenica) nella loggia comunale con Arti in piazza-artigianato.

Questi i dati reali. «Certo - è stato ribadito - si può cercare di migliorare le offerte, di rafforzare la collaborazione tra tutti, di trovare insieme nuove sinergie e opportunità a cui siamo sempre aperti, disponibili e pronti al confronto. Ma pensare che questi mercatini e manifestazioni come Piazza Europa (che ha visto lo scorso anno 200 mila passaggi in via Mazzini) siano il male peggiore per il commercio è fuorviante, soprattutto se non si affrontano le vere sfide del settore, che passano ormai sempre più attraverso l'e-commerce, ovvero l'insieme delle attività di vendita e acquisto di prodotti effettuato tramite Internet».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina tipica: la ricetta della minestra de bisi spacai

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid in Fvg: 661 nuovi casi, scende il tasso di positività

  • Cronaca

    Scuola, genitori in piazza contro la Dad: "È emergenza sociale"

  • Cronaca

    Da lunedì tutto il Friuli Venezia Giulia torna in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento