Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Mercato coperto, violazioni all'attività di vendita: sequestrata la merce a Walderstein

Le operazioni di inventariazione e sequestro degli articoli in vendita proseguiranno nei prossimi giorni in ragione del notevole quantitativo di merce esposta

A seguito di un accertamento effettuato quest'oggi 5 giugno 2017, al Mercato Coperto di via Carducci negli spazi occupati dall’ex operatore Ferruccio de Walderstein da parte della Polizia Locale, alla presenza dei funzionari responsabili della gestione del mercato, ha proceduto a contestare allo stesso la violazione per attività di vendita al dettaglio su area pubblica priva delle previste autorizzazioni, avviando il sequestro amministrativo della merce, finalizzato alla confisca in base alla legge regionale 29/2005.

L’ex operatore, cui era stata già revocata l’autorizzazione alla vendita per morosità e al quale non erano state conseguentemente rinnovate le concessioni dei box a suo tempo utilizzati è stato trovato, nonostante gli inviti ed i solleciti a restituire gli spazi in precedenza concessi per l’attività, ad operare al primo piano del mercato esponendo la merce anche nelle parti comuni e esercitando l’attività di vendita al pubblico nonostante la perdita della titolarità. Le operazioni di inventariazione e sequestro degli articoli in vendita proseguiranno nei prossimi giorni in ragione del notevole quantitativo di merce esposta.

«La Polizia Locale è impegnata quotidianamente su mille fronti per far rispettare le regole - dichiara il vicesindaco con delega alla Polizia Locale, Pierpaolo Roberti - e lo fa a tutela di tutti i cittadini, come in questo caso dove questa persona, irrispettosa dei regolamenti vigenti e del vivere civile, creava notevoli disagi agli altri operatori e agli avventori del mercato. L'intervento degli agenti della Polizia Locale - prosegue Roberti - ha fatto sì che la calma e la serenità tornassero in un luogo molto frequentato dai cittadini che possono così godere anche del decoro di un sito appena riqualificato». «Da una parte -ha aggiunto l'assessore al Commercio Lorenzo Giorgi- c'è un profondo dispiacere umano e personale per la situazione venutasi a creare. Dall'altro l'Amministrazione comunale non può esimersi dal far rispettare normative, leggi e regolamenti che valgono a tutela di tutti e soprattutto degli operatori».

In tutte le maniere in questi mesi -conclude Giorgi- avevamo cercato di arrivare ad una soluzione equa, attraverso il rilascio volontario degli spazi impropriamente occupati. Purtroppo non ci siamo riusciti e l'iter ha dovuto necessariamente fare il suo corso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato coperto, violazioni all'attività di vendita: sequestrata la merce a Walderstein

TriestePrima è in caricamento