Cronaca

Migrante precipita per 20 metri e muore sul Carso

È precipitato in un burrone mentre tentava di attraversare il confine tra Slovenia e Italia con la moglie e un compagno

Tentava di attraversare il confine insieme alla moglie e a un compagno ma è morto cadendo in un burrone dopo un volo di venti metri. L'uomo, di nazionalità algerina, è deceduto oggi nel primo pomeriggio, poco dopo l'arrivo dei soccorsi sotto le pareti rocciose del Monte Carso nei pressi del castello di San Servolo.

Il suo compagno è sceso a piedi da solo fino a Trieste a cercare aiuto allertando la polizia. Sul posto sono intervenuti quest'ultima, due uomini della Forestale, sei tecnici del Soccorso alpino di Trieste, i Vigili del Fuoco, l'ambulanza e l'elisoccorso. Individuato il corpo dai due uomini della forestale a quindici minuti dal sentiero nei pressi del cimitero di San Servolo, l'elisoccorso ha potuto verricellare tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e medico, il quale ultimo non ha potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo. A recuperare la salma sono stati i tecnici del Soccorso alpino di Trieste con la barella dopo il nulla osta delle autorità. I dati dell'uomo sono stati rilevati dalla Polizia. L'intervento si e concluso alle 14.30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migrante precipita per 20 metri e muore sul Carso

TriestePrima è in caricamento