rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Un viaggio da Teheran a Gorizia in sette mesi, soccorse due famiglie con bambini

E' successo nella notte tra ieri 21 e oggi 22 novembre. Assieme a loro anche due donne di nazionalità nepalese ed una donna di nazionalità camerunense

Personale della Polizia di Frontiera - Settore di Gorizia, quotidianamente impegnato nell’attività di controllo di “retro valico” e di contrasto al fenomeno dell’immigrazione clandestina, ha rintracciato a Gorizia nel corso della scorsa notte 13 stranieri extracomunitari, di cui due famiglie afghane con sei minori (dai cinque ai 17 anni), due donne di nazionalità nepalese ed una donna di nazionalità camerunense. I migranti, tutti richiedenti asilo, hanno fatto ingresso dalla vicina Slovenia al termine di un lungo viaggio lungo la rotta balcanica; in particolare, le due famiglie afghane hanno raccontato di essere partite da Teheran nell’aprile 2021. La Polizia di Frontiera, date le fredde temperature, ha prontamente fornito sia ai minori che agli adulti delle coperte termiche e, successivamente, ha provveduto ad acquistare diversi generi di conforto. I 13 extracomunitari, al termine delle ordinarie procedure di screening sanitario e di identificazione, sono stati accompagnati presso il locale Centro di accoglienza per richiedenti asilo di Gradisca d’Isonzo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un viaggio da Teheran a Gorizia in sette mesi, soccorse due famiglie con bambini

TriestePrima è in caricamento