Lunedì, 15 Luglio 2024
Migrazioni / Muggia

Migranti, rimosse oltre due tonnellate di vestiti a Muggia

Sono stati sei gli interventi, per i quali è stato stanziato un contributo regionale di circa 20mila euro. Polidori: "Le organizzazioni criminali, che lucrano enormemente dal business della rotta balcanica, mettono a disposizione di chi attraversa il confine o è accompagnato nel territorio italiano, i vestiti di ricambio"

MUGGIA - Sono state rimosse dalle aree verdi nei dintorni di Muggia due tonnellate e mezzo di vestiti abbandonati dai migranti, il tutto in un arco di tempo che va da ottobre a dicembre del 2022. Sono stati sei gli interventi, per i quali è stato stanziato un contributo regionale di circa 20mila euro, che consentiranno di continuare l'opera di sgombero delle immondizie anche nei prossimi mesi. Insieme ad abiti, scarpe, zaini, avanzi di cibo e altri scarti, sono stati trovati e smaltiti anche una serie di bivacchi, nella zona vicino a Rio Ospo e in prossimità dei laghetti delle Noghere, la zona più problematica. I rifiuti vengono raccolti da una cooperativa di Trieste. D’ora in poi gli interventi saranno più numerosi, con una pulizia a settimana fino al prossimo maggio.

Per il sindaco di Muggia Paolo Polidori è "una situazione nella quale è come svuotare il mare con un bicchiere. Nonostante i fondi regionali e l’impegno del Comune, la quantità di vestiti abbandonati è sempre più in crescita; ciò è dovuto al fatto che le organizzazioni criminali, che lucrano enormemente dal business della rotta balcanica, mettono a disposizione di chi attraversa il confine, o è accompagnato nel territorio italiano, i vestiti di ricambio, indossati i quali, dopo aver abbandonato i vecchi, percorre le strade fino ad arrivare a Trieste, per iniziare così l’iter dell’accoglienza. Non è possibile, tuttavia, perpetrare questa situazione, e che il nostro territorio venga deturpato sempre più da montagne di rifiuti abbandonati, lasciando i Comuni alla mercé del ricatto della finta ed ipocrita accoglienza, che va ad ingrassare chi lucra anche con i soldi dei migranti”.

7E85E6E1-E194-4780-B3DC-64A115AC51A6

8238A16A-89AB-4F13-9D51-7A4F505CB089

B6FEAC14-0047-45E6-8EF5-C396427AC9D6

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, rimosse oltre due tonnellate di vestiti a Muggia
TriestePrima è in caricamento