Migranti lungo i binari: in tilt la circolazione del tratto Trieste-Udine

Ripresa intorno alle 10 la normale circolazione. Previsti ritardi fino a 90 minuti. Ritracciati 8 cittadini del Bangladesh

Dalle 8:40 di questa mattina, 22 agosto, la linea Venezia-Udine-Trieste ha subito rallentamenti. Il motivo, secondo quanto si apprende dal sito di Trenitalia, è la "presenza di persone estranee in linea". Immediata la richiesta d'intervento della Polfer. Alle 10, quindi, è ripresa gradualmente la normale circolazione, anche se non mancheranno ritardi fino a 90 minuti.

Secondo quanto riportato da Il Friuli si tratta di otto cittadini del Bangladesh, tutti maggiorenni, ritracciati dalla Polizia Ferroviaria di Udine e Gorizia che ha seguito e fermato il gruppo a Udine, vicino allo snodo ferroviario di via Pradamano. Gli stranieri hanno dichiarato di essere molto stanchi e assetati. Verranno ora trasferiti in una struttura dove saranno messi in isolamento secondo le procedure anti-Covid-19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg in zona gialla fino a venerdì poi la stretta: possibili nuovi parametri, rischio rosso

  • Cadono in moto in galleria San Vito: grave il passeggero

  • Possibile stato d'emergenza fino ad aprile, e intanto il Fvg rischia la zona rossa

  • "Stop asporto dalle 18 nei bar e regioni ‘chiuse’ in zona gialla", Speranza presenta il nuovo Dpcm

  • Zona arancione da domenica in Friuli Venezia Giulia

  • Avviata la distribuzione gratuita di saturimetri in farmacia: chi ne ha diritto

Torna su
TriestePrima è in caricamento