menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migranti: Polizia smentisce rimpatri illegali al confine

Una nota del Questore nega fermamente che la Polizia di Frontiera di Fernetti abbia mai caricato i migranti rintracciati vicino al confine su furgoni dell’Amministrazione, per poi riportarli in Slovenia

Dopo il reportage pubblicato da alcuni quotidiani sulla condotta della Polizia di stato, che avrebbe illegittimamente rimpatriato persone straniere al confine con la Slovenia, il Questore diffonde una nota di smentita. Nell’articolo si sostiene che gli operatori della Polizia di Frontiera di Fernetti avrebbero caricato i migranti rintracciati vicino al confine su furgoni dell’Amministrazione e li avrebbero riportati in Slovenia.

La nota della Questura

Come precisa la nota, "Il trasferimento dei migranti, rintracciati irregolarmente sul territorio italiano presso i valichi di frontiera, è effettuato nel rispetto della procedura di riammissione prevista nell’accordo bilaterale firmato dalle autorità italiane e slovene. I migranti che vengono riammessi sono quelli che hanno espresso al personale della Polizia di Stato la volontà di non richiedere asilo politico. L’intera procedura viene documentata con provvedimento formale anche alla presenza di interpreti esterni all’organizzazione della Polizia di Stato ed impiegati frequentemente come mediatori culturali. I minori stranieri e coloro che sono affetti da patologie che richiedono cure mediche non vengono riammessi ma affidati ad apposite strutture di accoglienza italiane".

La consegna alla Polizia slovena

"Le modalità di riammissione - continua il comunicato - secondo gli accordi siglati con le autorità di polizia slovene, con le quali vi è un ottimo rapporto di collaborazione, prevedono che gli stranieri siano accompagnati all’orario concertato e consegnati presso la stazione di polizia Krvavi Potok (Pesek), dove le autorità esaminano la documentazione. Infine la Polizia di Frontiera di Fernetti, contrariamente a quanto riportato negli articoli, non ha in dotazione furgoni privi di finestrini ma esclusivamente mezzi con i colori d’istituto della Polizia di Stato; i migranti non vengono riammessi dopo le ore sedici. Nessun straniero, pertanto, viene trattenuto nelle ore serali e notturne".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina tipica: la ricetta della minestra de bisi spacai

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento