Cronaca

Migranti e Covid, i sindaci chiedono l'intervento dell'esercito

A causa dell'evoluzione dei contagi fra i migranti, i primi cittadini dei capoluoghi chiedono misure di controllo più stringenti

L'evoluzione dei contagi tra i migranti ha portato i sindaci di Trieste, Udine, Pordenone e Gorizia a fare un appello per chiedere l'intervento dell'esercito al fine di controllare i positivi. I primi cittadini hanno anche denunciato carenze nel sequenziamento delle varianti importate dall'estero. Lo ha annunciato il Tgr Rai Fvg. Secondo quanto riportato, il Sindaco di Gorizia ha inoltre confermato di aver ricevuto dai cittadini diverse segnalazioni di migranti che, nella notte, si allontanano dal centro di accoglienza del Nazareno.

All'appello si è associato il deputato di Forza Italia Novelli che, annunciando un'interrogazione parlamentare, chiede che il confine tra Italia e Slovenia venga presidiato dall'Esercito con un numero adeguato di uomini e mezzi "in grado di fermare il fiume di immigrati provenienti dalla rotta balcanica e coadiuvare le forze dell’ordine nei controlli per impedire le violazioni delle quarantene".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti e Covid, i sindaci chiedono l'intervento dell'esercito

TriestePrima è in caricamento