Cronaca

Rotta balcanica, la polizia slovena soccorre una madre e due bimbi appena nati

E' successo questa mattina a Rakitovac e sono stati portati in ospedale a Isola. A Socerb trovata una persona con un bimbo di sette mesi e nato a Bihac. Nel gruppo anche altri migranti che hanno richiesto protezione internazionale

Una madre con un bambino partorito da poco, un'altra famiglia con un bimbo di sette mesi nato a Bihac e altri migranti sono stati rintracciati nella mattinata di oggi 20 dicembre in due operazioni distinte condotte dalla polizia slovena rispettivamente a Rakitovac e a Socerb. La madre con il neonato è stata portata all'ospedale di Isola e sono entrambi in buone condizioni di salute. Nel secondo caso sono stati presi in carico dal Centro per Stranieri di Capodistria. 

La segnalazione è giunta alla polizia del litorale istriano proprio da un cittadino di origini afghane che ha chiesto aiuto alle stesse forze dell'ordine. Assieme ad altri migranti di nazionalità iraniana e afghana, avevano perso l'orientamento in mezzo al bosco a circa un'ora di cammino da Rakitovac. Nel gruppo c'era anche la neomamma con il bambino appena nato. Grazie alla collaborazione tra la polizia e l'esercito sloveno si è riuscito a localizzare le persone. Come riferito dal Dipartimento di polizia di Capodistria, i soccorritori sono arrivati sulla scena e hanno offerto aiuto ai migranti. In questo caso tutto il gruppo ha chiesto protezione internazionale. 

Poco prima delle 10 invece è stata rintracciata una persona di origini marocchine assieme ad un bimbo di sette mesi. Entrambi avevano chiesto asilo in Croazia. Anche nei loro confronti la polizia slovena ha fornito la necessaria assistenza di base. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotta balcanica, la polizia slovena soccorre una madre e due bimbi appena nati

TriestePrima è in caricamento