Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Minacce al giornalista RAI: si indaga su foto e proiettili

La foto inviata al giornalista Giovanni Taormina è tratta dalla fiaccolata svoltasi nei mesi scorsi a Palmanova (Udine) in memoria di Alice, e i proiettili trovati nella busta, secondo gli investigatori, devono sicuramente essere stati acquistati in qualche armeria, dunque in una forma autorizzata

La Digos della Questura di Udine continua le indagini sulla minaccia al giornalista della Rai Giovanni Taormina. Come dichiara Ansa FVG le indagini si concentrano sulla busta con i due proiettili inesplosi e la foto tratta dalla fiaccolata svoltasi nei mesi scorsi a Palmanova (Udine) in memoria di Alice, la sedicenne morta per un'overdose di eroina gialla nei bagni della stazione di Udine.

Proiettili a giornalista della Rai, la solidarietà della politica

Le piste

Tutte le piste sono al vaglio, da quella professionale, legata all'attività di giornalista di Taormina e alle sue inchieste, a quella personale; dalla criminalità organizzata al gesto di un mitomane. Tra gli aspetti che sono sicuramente da chiarire ci sono quelli legati ai due proiettili calibro 6,35 inesplosi che, secondo gli investigatori, devono sicuramente essere stati acquistati in qualche armeria, dunque in una forma autorizzata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce al giornalista RAI: si indaga su foto e proiettili

TriestePrima è in caricamento