menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacce di morte a Novelli (Fi) dai No Vax, Serracchiani: "Solidarietà"

Il deputato forzista aveva proposto sanzioni per chi, non vaccinando i figli, provoca contagi. Serracchiani: "C'è chi ha interesse a nutrire estremismi". De Monte: "No vax vicini a politici che vomitano odio e stilano liste di proscrizione per i giornalisti"

"Ti sparo in bocca": una delle frasi tratte da un messaggio privato inviato su Facebook al deputato di Forza Italia ed ex consigliere regionale Roberto Novelli, per lui vere e proprie minacce di morte per aver preso posizione contro i 'no vax'. Nei giorni scorsi infatti Novelli, dioi i casi di morbillo a Bari, aveva proposto di introdurre una nuova ipotesi di reato penale per sanzionare chi, non vaccinando i figli, provoca contagi.

Novelli: "Non mi intimorisce"

"Il momento storico è questo - rivela in una nota il deputato - e mentre qualcuno può permettersi di dare delle puttane e sciacalli ai giornalisti, condonare gli abusi edilizi di Ischia e bloccare le grandi opere, chi, come me, esprime una motivata opinione sui vaccini, riceve minacce di morte. Minacce che non mi intimoriscono non mettono in discussione le mie convinzioni, non mi fanno recedere dalla mia azione politica".

"Tra chi porta evidenze scientifiche e chi crede alle sirene - aveva in precedenza dichiarato Novelli nel manifestare la sua proposta - sono e sarò sempre dalla parte dei primi, anche se dovessero essere zittiti dalle censure grilline". Riferimenti più o meno velati al Movimento 5 Stelle sono arrivati anche da alcuni esponenti del Pd, a corollario di alcune manifestazioni di solidarietà.

Morbillo, seconda morte sospetta: era un 23enne affetto da leucemia

Debora Serracchiani

“Incondizionata e piena solidarietà” arriva dalla deputata Debora Serracchiani in difesa del collega forzista: “Non possiamo accettare che il fanatismo conduca a queste forme di violenza, al punto da minacciare di morte un collega deputato colpevole di avere opinioni diverse dalla dottrina no vax”.

Per Serracchiani “stiamo vivendo in un clima avvelenato, in cui estremismi di ogni tipo prosperano e sono ben nutriti da chi ha interesse ad alzare la tensione nella nostra società: per questo scopo anche i fanatici sono perfetti. Spero che da tutti i partiti, e sottolineo tutti, si levi una condanna contro comportamenti che ledono la libertà di pensiero e – conclude - rovinano la vita alle persone”.

Vaccini, Roberto Burioni a Trieste Next: "Governo barcolla tra scienza e superstizione"

La condanna di De Monte

Appoggio a Novelli anche dall'eurodeputata Isabella De Monte: "Il clima che stiamo respirando è pessimo e mi chiedo se parte della responsabilità non sia di chi, seduto al governo, sdogana l’insulto e la violenza verbale, dando il peggiore degli esempi. Sappiamo che qualcuno in questo Paese non digerisce il concetto di libertà di opinione, ma ricordiamo loro che siamo in democrazia e che un parlamentare ha il diritto e il dovere di avanzare le proposte di legge che ritiene legittime. Mi auguro inoltre – conclude - che il cosiddetto mondo no vax, tradizionalmente vicino proprio a quei politici che vomitano odio e stilano liste di proscrizione per i giornalisti, si dissoci da questo modo così becero e violento di portare avanti le proprie battaglie”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Torta morbida cioccolato e cannella: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento