rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Lite familiare finisce in Tribunale

Minaccia la madre per soldi e lei lo denuncia: condannato a otto mesi

Patteggiamento e pena sospesa con lavori socialmente utili. L'uomo, già gravato da precedenti, avrebbe minacciato di far perdere il lavoro al compagno della madre e di incendiargli il camper

Minaccia la madre per farsi dare poche centinaia di euro e lei lo denuncia: viene condannato con patteggiamento a otto mesi di reclusione. La pena è stata sospesa a condizione che l’imputato svolga lavori socialmente utili. Il tribunale, presieduto dal Gup Luigi Dainotti, ha emesso ieri la sentenza a carico del 30enne, che ha svariati precedenti tra cui violenza e minacce, danneggiamento di edifici pubblici e lesioni personali. In questo specifico caso l’uomo avrebbe intimato a sua madre di consegnargli del denaro, minacciando di incendiare il camper del compagno e di fargli perdere il lavoro. La donna, assistita dall’avvocato Gianfranco Grisonich, ha quindi sporto denuncia per estorsione ed è stato aperto un fascicolo a cura del Pm Chiara Degrassi. Tuttavia nell’udienza di ieri le parti hanno reinquadrato l’ipotesi di reato in atti persecutori (stalking). 

Lo scorso dicembre l’uomo aveva anche aggredito un uomo, all'angolo tra via Battisti e via Carducci, mandandolo al pronto soccorso. "Mi ha attirato con uno stratagemma - aveva dichiarato in quell'occasione la vittima - poi mi ha riempito di calci e pugni mentre ero a terra". Il 30enne, precedentemente seguito dall'avvocato Matteo Di Bari, è ora assistito dall’avvocato Achille D’Alessandro, che ha dichiarato: “siamo tutti convergenti, anche il Pm, i servizi e il mio cliente, nell’aspettativa di un’espiazione costruttiva della pena, volta a un reinserimento dell’imputato nella società, di concerto con il centro di salute mentale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia la madre per soldi e lei lo denuncia: condannato a otto mesi

TriestePrima è in caricamento