Minaccia la moglie di omicidio-suicidio: stalker recidivo in carcere

Applicata la misura di custodia cautelare in carcere. Il 45enne è autore di reiterate persecuzioni ai danni della moglie, con cui è in corso un procedimento di separazione legale. La donna viveva nel terrore, anche per l'incolumità dei figli minori

Minacciava la moglie di omicidio - suicidio nonostante il divieto del giudice, e la Polizia applica la custodia cautelare in carcere. Una pesante storia di stalking reiterato, conclusasi con l'ordinanza, adottata dal GIP di Trieste su richiesta della Procura, nei confronti di un cittadino italiano quarantacinquenne, autore di reiterate persecuzioni ai danni della moglie, con cui è in corso un procedimento di separazione legale.

Stalking: arrestato 44enne per minacce alla ex 

Paura per i figli

In particolare, a partire dagli ultimi mesi dello scorso anno, l’uomo ha contattato quotidianamente la moglie con numerose telefonate e messaggi dal contenuto offensivo e minaccioso, manifestando più volte l’intenzione di uccidere se stesso e la donna, che da diverso tempo viveva nel terrore, anche per l’incolumità dei figli minori.

Stalking recidivo

Nell’ambito delle indagini, curate dal personale del Commissariato di San Sabba con il coordinamento della Procura della Repubblica di Trieste, nei confronti dell’uomo era stata già eseguita la misura cautelare del divieto di avvicinamento e di comunicazione con la moglie. Ciononostante, contravvenendo a quanto disposto dal Giudice, il 45enne aveva continuato ad inviare alla donna messaggi offensivi e minacciosi, motivo per cui la locale Autorità Giudiziaria ha deciso di aggravare la misura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Sara Gama corregge giornalista di Sky: "Trieste è in Venezia Giulia"

  • Brutto incidente in superstrada, due persone a Cattinara

  • Brutto incidente in via Costalunga, un ferito

  • Uccise Nadia Orlando: si suicida dopo la condanna a 30 anni

  • La bimba simbolo dell'esodo rifiuta la cittadinanza del comune di Bassano

Torna su
TriestePrima è in caricamento