menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minore conteso collocato in comunità, il 26 gennaio l’udienza

Il tribunale ha disposto l'affidamento esclusivo al padre dopo un periodo di almeno tre mesi in comunità. Il bambino è sempre vissuto con la madre e il fratello

Fissata per il 26 gennaio l'udienza relativa al caso del bimbo conteso tra i genitori, per il quale il tribunale ha disposto l'affidamento esclusivo al padre dopo un periodo di almeno tre mesi in comunità, non riuscendo i due a trovare un accordo per le visite. Il bambino ha sette anni ed è sempre vissuto con la madre e il fratello maggiore. Il minore avrebbe manifestato alcuni atteggiamenti di rifiuto per le visite nella casa paterna, ma secondo la perizia psicologica a firma della dott.ssa Jakovic,che ha valutato le dinamiche familiari, il comportamento sarebbe imputabile a un presunto “atteggiamento manipolatorio” della madre. 

Nell'udienza si discuterà sulla sospensione del provvedimento, richiesta dall'avv. Giovanna Augusta de'Manzano, che difende la donna. A sostegno della richiesta di sospensione vi è una perizia del medico legale dott. Mario Linassi, che enumera i potenziali danni alla salute derivanti da un trasferimento in comunità in periodo Covid, soprattutto per un bambino con una patologia pregressa quale il minore. Nella perizia si spiega anche che, in caso di quarantene, il periodo da trascorrere nella struttura potrebbe diventare maggiore rispetto a quello  stabilito dal Tribunale, cioè minimo tre mesi.

A sostegno della richiesta vi è anche una perizia psicologica del dott. Antonio Svezia, che elenca i possibili traumi dovuti a una improvvisa separazione del minore dalla madre e dal fratello. Nel documento si fa riferimento anche ai danni causati dalla cosiddetta 'terapia della minaccia' , cioè il fatto di costringere un bambino ad amare ed accettare  con la forza o  con la minaccia un genitore. Il padre è difeso dall'avvocato Maria Pia Maier che, contattata al telefono, non rilascia dichiarazioni specifiche in merito: "Sono situazioni delicate e complesse che devono essere discusse e approfondite in un'aula di tribunale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento