menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Modello Isee, nuova disciplina e complessità di applicazione

Il Comune di Trieste definisce alcune regole per i prossimi mesi per garantire ai cittadini l'accesso alle prestazioni o la continuità per coloro che già ne beneficiano

Consapevole delle difficoltà alle quali i cittadini sono a tutt'oggi esposti nell'acquisizione della documentazione Isee necessaria per l'accesso alle prestazioni sociali e socio-sanitarie agevolate, il Comune di Trieste, parallelamente a quanto già disposto di recente dalla Regione in merito al Fap, ha ritenuto opportuno definire alcune regole, anche per consentire ai cittadini stessi l'effettivo accesso alle prestazioni, o per garantirne la continuità a coloro che già ne beneficiano, in particolare prevedendo un periodo transitorio entro il quale presentare l'attestazione Isee rilasciata in base a una nuova Dsu, valida fino al 15 gennaio 2017.

Per l'accesso ai contributi relativi al Fondo per l'Autonomia Possibile le prescrizioni della Regione prevedono che: per le tipologie di intervento Fap subordinate al possesso del requisito Isee, la documentazione può essere presentata entro 120 giorni dalla scadenza del progetto; nelle more della presentazione, il beneficio viene sospeso per esser quindi riconosciuto per intero non appena assolto l'obbligo di consegna; trascorso il termine di 120 giorni, la persona decade dal beneficio in continuità e viene reinserita nelle liste d'attesa fatto salvo che dimostri l'esistenza di un appuntamento già programmato con un Caf, nel qual caso valgono le indicazioni precedenti.

Per i contributi alla famiglia (Bando affitti e Carta famiglia), fatte salve diverse disposizioni regionali, bisognerà presentare l'attestazione Isee rilasciata in base a una nuova DSU, valida fino alla data del 15 gennaio 2017. Per gli utenti già in possesso di una attestazione Isee, la cui Dsu sia scaduta in data 15 gennaio 2016, sarà consentita la continuità degli interventi o l'accesso a nuovi interventi di sostegno economico sulla base della precedente attestazione Isee, fatto salvo l'obbligo, per l'utente, di richiedere la nuova attestazione entro il termine del 30 aprile 2016, al fine di consentire agli uffici il conguaglio di quanto erogato con quanto effettivamente dovuto.

Per i contributi economici a copertura della spesa sostenuta dalle famiglie per l'iscrizione a una pratica sportiva, le cui domande dovevano essere presentate entro la data del 18 gennaio 2015, sono ritenute valide le attestazioni Isee rilasciate in base alle Dsu in scadenza alla data del 15 gennaio 2016. Fatta salva l'anticipazione del contributo nei casi di somma urgenza ed evidente rilevanza sociale, i nuovi utenti che intendono accedere a prestazioni sociali agevolate dovranno presentare un'attestazione Isee rilasciata sulla base di una nuova Dsu valida fino alla data del 15 gennaio 2017.

Per quanto riguarda le domande di sostegno al reddito, al fine di garantire liquidazioni puntuali, secondo le indicazioni del relativo regolamento regionale, si avvisa che chi ha presentato domanda entro il 31 ottobre 2015 riceverà entro febbraio 2016 il contributo relativo all'ultimo bimestre 2015 e al primo bimestre 2016; per le successive erogazioni (da marzo 2016) dovrà presentare un nuovo Isee, tassativamente entro il 15 aprile 2016. Chi ha presentato domanda dal 1° novembre al 31 dicembre 2015 riceverà entro febbraio 2016 il contributo relativo al primo bimestre 2016; per le successive erogazioni (da marzo 2016) dovrà presentare un nuovo Isee, tassativamente entro il 15 aprile 2016; chi ha presentato la domanda da gennaio 2016 in poi, poiché l'erogazione del contributo parte dal primo bimestre successivo a quello di presentazione della domanda (da marzo 2016), dovrà presentare un nuovo Isee, tassativamente entro il 15 aprile 2016. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento